Sab. Giu 22nd, 2024

Il sindaco Franco Valenti denuncia la mancanza di assistenza durante la Giornata delle Palme.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

La tranquillità della Giornata delle Palme è stata improvvisamente interrotta da un drammatico episodio: due cittadini colti da malore rischiano di morire a causa della chiusura della Guardia Medica nel comune di Pazzano.

Durante la messa delle Palme, una persona si è accasciata al suolo nella chiesa locale. I soccorsi sono stati immediatamente richiesti, ma la Guardia Medica di Pazzano era chiusa. Un cartello all’ingresso informava che la struttura non avrebbe operato dalle ore 8 alle ore 20 del 23 e 24 marzo, e invitava a rivolgersi alla postazione di Monasterace per le emergenze. Tuttavia, quando la situazione richiedeva un intervento immediato, la Guardia Medica di Monasterace ha rifiutato di intervenire a Pazzano, costringendo i cittadini a percorrere 16 km di strada da terzo mondo per ricevere assistenza.

Il sindaco Valenti ha espresso la sua indignazione: “È assurdo! La Guardia Medica deve essere operativa a Pazzano, e quella di Monasterace potrebbe essere accorpata a Riace, che è vicina. Siamo stanchi di questa situazione. Pazzano, Stilo e Bivongi meritano certezze.”

La signora di Pazzano, accompagnata dal marito, è stata fermata dai carabinieri di Stilo lungo la Sp9. Dopo aver compreso la gravità della situazione, i carabinieri hanno fatto da staffetta fino a Monasterace, dove la signora è stata ricoverata all’ospedale di Soverato a causa di una pressione arteriosa di 200 mmHg.

La comunità di Pazzano ora si mobilita per garantire che la salute dei cittadini non venga messa a repentaglio. Il direttore dell’Asp Lucia Di Furia è chiamato a rispondere: cosa intende fare per assicurare che la Guardia Medica sia sempre operativa a Pazzano?

Print Friendly, PDF & Email