Sab. Giu 15th, 2024

E’ partita ieri (conclusione 5 agosto) il campo di impegno e formazione sui beni confiscati “E!state Liberi”, organizzato dall’associazione Don Milani insieme al Coordinamento della Locride di Libera-Associazioni nomi e numeri contro le mafie. Protagonisti del campo saranno 23 ragazze/i provenienti da tutta Italia. Il campo dell’associazione Don Milani si inserisce nel più ampio panorama nazionale dei campi “E!state Liberi”, organizzati in tutta Italia, da nord a sud, dalla rete antimafia Libera e che vedono coinvolti ogni anno migliaia di ragazzi. Nell’estate 2023 saranno 16 le regioni e 80 località che metteranno a disposizione oltre 3.000 posti che vedranno vivere il nostro impegno, il nostro desiderio di costruire, insieme, un paese migliore e di ricucire a doppio filo il suo straordinario senso di comunità. Da giugno ad ottobre sarà possibile partecipare a più di 150 esperienze in tutta Italia dedicate alla partecipazione di minorenni, maggiorenni, gruppi organizzati (scout, scuole, associazioni, ecc.), gruppi aziendali e gruppi internazionali.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Ricco e intenso il programma della settimana. Durante la mattina i ragazzi saranno impegnati nei lavori di recupero e di manutenzione del bene confiscato, il Lido Don Milani situato in Località Romanò a Marina di Gioiosa Ionica (assegnato nel 2021 all’associazione Don Milani). Ma il campo di Marina di Gioiosa Ionica prevede anche diversi momenti di formazione nei quali i ragazzi

potranno formarsi sul tema delle mafie e del riutilizzo dei beni confiscati. Importanti incontri con testimoni privilegiati, Forze dell’Ordine e tanto altro.

Oggi presso il bene confiscato Lido Don Milani sito in Località Romanò è stato presentato il campo, alla presenza del Sindaco di Marina di Gioiosa Ionica Geppo Femia, del Sindaco di Gioiosa Ionica, Giuseppe Ritorto e di Deborah Cartisano coreferente regionale di Libera, Associazioni nomi e numeri contro le mafie.

Print Friendly, PDF & Email