Mer. Giu 19th, 2024

Quasi 28 miliardi per strade e autostrade, 47 miliardi per reti ferroviarie: Il Sud si prepara a un rilancio infrastrutturale senza precedenti.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha annunciato piani ambiziosi per migliorare le infrastrutture nel Sud Italia, con particolare attenzione alla Calabria e alla Sicilia. Questi investimenti senza precedenti sono finalizzati a rilanciare la regione e prepararla per la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina.

Ecco alcuni punti salienti:

  1. Strade e Autostrade:
    • In Sicilia, sono previsti investimenti per circa 15 miliardi di euro. Questi includono miglioramenti alle strade statali di collegamento, alle tangenziali di PalermoAgrigento e Catania, nonché lavori sull’autostrada Siracusa – Gela.
    • In Calabria, il piano di investimenti complessivo è di 12,8 miliardi di euro per strade e autostrade. Di questi, 3 miliardi sono già stati stanziati per la SS106 Jonica, con un investimento totale di circa 9 miliardi.
  2. Reti Ferroviarie:
    • In Sicilia, sono programmati investimenti per 13 miliardi di euro. Questi includono il nuovo collegamento veloce Palermo – Catania – Messina, il ripristino ed elettrificazione della linea Palermo-Trapani via Milo, collegamenti con gli aeroporti di Trapani Birgi e Fontanarossa, nonché la Caltagirone-Gela.
    • In Calabria, il piano di investimenti per la rete ferroviaria ammonta a 34,8 miliardi di euro, di cui 16 miliardi sono già finanziati. Questi includono la Salerno – Reggio Calabria, l’adeguamento tecnologico della linea Battipaglia e Reggio Calabria, la Variante di Cannitello e la Linea Rosarno-S. Ferdinando.

Il vicepresidente del Consiglio e ministro Matteo Salvini è determinato a utilizzare tutte le risorse europee per recuperare decenni di immobilismo e dare risposte concrete alle esigenze di sviluppo del Sud. Questi investimenti rappresentano un passo importante verso un futuro infrastrutturale più solido e connesso per la Calabria e la Sicilia

Print Friendly, PDF & Email