Sab. Giu 22nd, 2024

Dal 9 Maggio, il tanto atteso film “Il Mio Posto è Qui” vincitore al Bif&st come miglior regia e miglior attrice a Ludovica Martino, arriverà finalmente sul grande schermo, portando con sé un tocco di talento calabrese.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Diretto da Cristiano Bortone e Daniela Porto, prodotto da Orisa Produzioni con il sostegno prezioso della Calabria Film Commission e distribuito da Adler Entertainment, il film promette di sorprendere il pubblico con la sua freschezza e autenticità. Ma ciò che rende questo evento ancora più speciale è il debutto di Edoardo Malerba, un giovane talento Sidernese, cresciuto proprio nelle aule della Scuola Cinematografica della Calabria. Malerba, con il suo ruolo di spicco,  nei panni del figlio della protagonista, l’attrice Ludovica Martino, ha dimostrato un incredibile talento e una presenza scenica sorprendente.

“I registi erano molto preoccupati per questo ruolo, ma Edoardo ha dimostrato di essere all’altezza della sfida con la sua naturale bravura e il suo entusiasmo contagioso”, ha dichiarato un portavoce della scuola.

Questo successo non solo sottolinea il talento individuale di Malerba, ma anche l’eccezionale fiducia e dedizione dei registi verso i talenti emergenti.  Ma non è tutto: il pubblico avrà presto l’opportunità di vedere di nuovo Edoardo sul grande schermo, nel cortometraggio “La Notte è un Giorno Dispari”, diretto da Vincenzo Giordano e prodotto da Calamazù.  Oltre a Malerba, anche altri allievi della Scuola Cinematografica della Calabria hanno ottenuto piccoli ma fondamentali ruoli nel film. Stiamo parlando di Francesco Arcudi, Caterina Borrello, Denisèe Laface e Gabriella Palermo.

Anche il Docente di recitazione della SCC, Francesco Aiello, ha avuto un ruolo decisivo, interpretando il personaggio di Enrico. La sua partecipazione è stata segnata dalla sua umile dedizione e dalla sua profonda conoscenza del mestiere.

La scuola è stata coinvolta fin dalle prime fasi del progetto, contribuendo attivamente alla ricerca delle location e ai casting. Inoltre, alcuni allievi sono stati coinvolti nel cast tecnico, contribuendo ad  offrire agli studenti della SCC un’esperienza pratica nel loro campo di studio, ma può anche essere un trampolino di lancio per le loro carriere future nell’industria cinematografica. Lavorare sul set di un film offre loro l’opportunità di fare networking con professionisti del settore, di apprendere da esperti del campo e di mostrare il proprio talento e dedizione.

Va notato che parte del film è stato girato a Gerace, aggiungendo così un ulteriore tocco di autenticità e bellezza calabrese alla produzione cinematografica. Inoltre, alcune scene sono state girate tra le suggestive montagne di Canolo Vecchio, regalando uno spettacolo mozzafiato. Il location manager, Lele Nucera, insieme al suo stretto collaboratore  Ercole Macrì, sono stati  fondamentali nell’aiutare la produzione. Il loro lavoro ha comportato la ricerca e la selezione delle location ideali per le riprese del film. Questo includeva la consultazione delle esigenze del regista e del team di produzione, la valutazione delle opzioni disponibili e la negoziazione dei permessi necessari per girare nei luoghi prescelti.

Questo progetto rappresenta un significativo traguardo per la Scuola Cinematografica della Calabria e dimostra l’importanza della collaborazione tra istituzioni locali e industria cinematografica per promuovere e valorizzare i talenti emergenti nel settore.

Print Friendly, PDF & Email