Sab. Giu 15th, 2024

A.n.a.s. Locri avvia progetto sostegno alimentare per chi vive difficoltà: distribuzione gratuita cibo sano da volontari

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Nell’ambito delle attività a tutela delle fasce più deboli della comunità, l’ A.n.a.s. (Associazione Nazionale di Azione Sociale) di Locri avvia un’iniziativa di sostegno alimentare rivolta a tutti coloro che stanno vivendo un momento di difficoltà.  Un tassello in più che va ad aggiungersi alla catena di solidarietà sociale a favore di quanti si trovano in difficoltà economiche, garantendo l’accesso continuo al cibo, rigorosamente sano e salutare, attraverso la distribuzione gratuita di derrate alimentari da parte di volontari.Lo scopo dell’Associazione è unicamente creare una rete solidale attraverso la realizzazione di progetti che consentano di costruire un futuro più equo per tutti, nel quale ognuno si senta protagonista della propria vita.

“Il sostegno alimentare è un’iniziativa indispensabile per rispondere  all’impennata di richieste di aiuto.  C’è la necessità di tutelare la dignità dei cittadini in difficoltà, attraverso gesti semplici e azioni concrete di volontariato.   Quelli di A.n.a.s. saranno concreti presidi di contrasto alla povertà alimentare e all’esclusione sociale”.  Queste le parole del Presidente A.n.a.s. e consigliere comunale di Locri Marco Cutrona, tra coloro che attivamente presteranno il servizio di volontariato a sostegno dell’iniziativa.

Cutrona sottolinea inoltre che “l’obiettivo non è semplicemente andare a riempire una dispensa vuota, ma è invece garantire il diritto a un cibo sano e adeguato e salvaguardare la libertà di scelta e la dignità delle persone che aiutiamo.   Sono numerose le richieste di aiuto che arrivano da parte di famiglie con bambini e anziani, per un problema che forse viene sottovalutato.  Ci auguriamo di riuscire ad aiutare più persone possibili”.

Print Friendly, PDF & Email