Mer. Giu 19th, 2024

Incontri strategici con i comuni costieri della Calabria per affrontare l’emergenza ambientale

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

L’ufficio del subcommissario alla depurazione, guidato da Antonino Daffinà, continua a intensificare le azioni per contrastare l’inquinamento che minaccia molte aree della Calabria. Recentemente, particolare attenzione è stata rivolta ai comuni della fascia costiera vibonese, caratterizzati da un’elevata densità turistica e coinvolti nella procedura d’infrazione 2014/2059.

Tra i comuni interessati, figurano Briatico, Cessaniti, Drapia, Joppolo, Limbadi, Parghelia, Spilinga e Zambrone, tutti situati lungo il litorale o nelle vicinanze della costa. Su invito del subcommissario Daffinà, i rappresentanti di quasi tutti i comuni convocati hanno partecipato a un incontro significativo, durante il quale sono emerse questioni specifiche relative alle singole realtà.

Durante l’incontro è emerso che molti interventi erano stati bloccati da tempo e che, sorprendentemente, la gara in project financing, avviata nel 2015, non era mai stata conclusa, nonostante fossero passati nove anni.

Print Friendly, PDF & Email