Lun. Giu 17th, 2024

Il destino della giovane iraniana Marjan Jamali, detenuta da sette mesi nel carcere di Reggio Calabria, potrebbe presto cambiare. Marjan, madre di un bambino di 8 anni, potrebbe ottenere gli arresti domiciliari nella Locride e riabbracciare suo figlio, attualmente affidato a una famiglia afgana a Camini.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Arrestata alla fine di ottobre a Roccella, due giorni dopo essere sbarcata con un centinaio di migranti, Marjan è stata accusata di essere una scafista. Un’accusa che lei e il suo avvocato, Giancarlo Liberati, hanno sempre contestato. La difesa sostiene che le accuse provengono da tre migranti, ora irreperibili, che avrebbero mentito per vendicarsi delle avances sessuali respinte da Marjan durante il viaggio.

Il legale di Marjan ha presentato un appello cautelare al Tribunale del riesame di Reggio Calabria, guidato dal presidente Genovese, per ribaltare la decisione del Tribunale di Locri che aveva negato gli arresti domiciliari. L’avvocato Liberati ha sottolineato che le accuse si basano esclusivamente sulle dichiarazioni di tre migranti e non su prove concrete. Ha inoltre presentato un certificato di pagamento di 14 mila dollari, dimostrando che Marjan aveva pagato per il suo viaggio, evidenziando così la sua condizione di vittima.

Il Tribunale del riesame ha richiesto ulteriori informazioni sulla disponibilità della cooperativa per migranti “Jungi Mundu” di Camini, che ha offerto accoglienza a Marjan in caso di concessione degli arresti domiciliari. È proprio a Camini che il figlio di Marjan vive da sette mesi.

Il processo dibattimentale contro Marjan Jamali inizierà il 17 giugno a Locri. La decisione del Tribunale del riesame, attesa nei prossimi giorni, stabilirà se Marjan potrà attendere il processo agli arresti domiciliari, riunita finalmente con il suo bambino.

Print Friendly, PDF & Email