Sab. Giu 15th, 2024

L’ex ristorante “La Nave” a Pizzo, un’icona storica locale situata sul mare, è stato abbattuto questa mattina. Questo atto rappresenta un esempio e un monito nella lotta contro gli illeciti. Il Comune di Pizzo considera questa demolizione un importante passo verso la lotta contro l’abusivismo. Il sindaco, Sergio Pititto, assicura che “il solco è ormai tracciato” e che questa azione è in linea con gli obiettivi di ripristinare la legalità.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Nonostante la sua importanza storica, l’ex ristorante era stato sequestrato nel 2017 a causa della mancanza di conformità con le concessioni demaniali e i titoli edilizi, oltre all’occupazione abusiva di suolo demaniale marittimo. Questa mattina, lo Stato ha riottenuto il controllo dell’area del demanio, e le autorità hanno voluto farlo in modo ufficiale e professionale, presenziando al primo atto: l’abbattimento delle strutture. La presenza dei vertici delle Forze dell’Ordine, insieme al Prefetto, Paolo Giovanni Grieco, e al Procuratore Camillo Falvo, ha trasmesso un messaggio forte e deciso: “Lo Stato è qui oggi” 1.

Questo evento segna la fine di un’epoca per il ristorante “La Nave”, ma rappresenta anche un passo importante verso la legalità e la tutela del patrimonio marittimo di Pizzo.

Print Friendly, PDF & Email