Dom. Giu 16th, 2024

Le Aquile vedono svanire una vittoria sicura mentre il Pisa riporta il match in equilibrio con due gol fulminei.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il Catanzaro ha sprecato una grande opportunità nella partita contro il Pisa, dove ha visto sfuggire una vittoria sicura in soli sette minuti. Nonostante fossero riusciti ad acquisire un doppio vantaggio grazie ai gol di Pontisso e Ambrosino, il Pisa è riuscito a pareggiare nel secondo tempo, con le reti di Moreo e Marin.

Il primo tempo è stato caratterizzato dall’attacco aggressivo del Pisa e dai tentativi di reazione da parte del Catanzaro. Dopo soli due minuti, le Aquile sono andate in vantaggio con un gol di Pontisso su schema da calcio d’angolo. Nonostante alcuni tentativi da parte del Pisa di riportare il match in equilibrio, il primo tempo si è concluso con il punteggio di 1-0 a favore del Catanzaro.

Nella ripresa, il Pisa ha continuato a pressare e ha colpito la traversa con un tiro di Bonfanti. Tuttavia, il Catanzaro è riuscito a raddoppiare il vantaggio con Ambrosino al minuto 64, sfruttando una ripartenza. Tuttavia, la situazione è cambiata rapidamente quando il Pisa è riuscito a segnare due gol in sette minuti, con Moreo e Marin, pareggiando così il punteggio.

Nonostante i cinque minuti di recupero, il punteggio è rimasto bloccato sul 2-2, con entrambe le squadre che hanno ottenuto un punto. Il Catanzaro è tornato a casa con un solo punto, perdendo l’opportunità di avvicinarsi alla Cremonese, mentre il Pisa è rimasto stabile in quinta posizione in classifica.


Il Catanzaro ha sprecato una grande opportunità nella partita contro il Pisa, dove ha visto sfuggire una vittoria sicura in soli sette minuti. Nonostante fossero riusciti ad acquisire un doppio vantaggio grazie ai gol di Pontisso e Ambrosino, il Pisa è riuscito a pareggiare nel secondo tempo, con le reti di Moreo e Marin.

Il primo tempo è stato caratterizzato dall’attacco aggressivo del Pisa e dai tentativi di reazione da parte del Catanzaro. Dopo soli due minuti, le Aquile sono andate in vantaggio con un gol di Pontisso su schema da calcio d’angolo. Nonostante alcuni tentativi da parte del Pisa di riportare il match in equilibrio, il primo tempo si è concluso con il punteggio di 1-0 a favore del Catanzaro.

Nella ripresa, il Pisa ha continuato a pressare e ha colpito la traversa con un tiro di Bonfanti. Tuttavia, il Catanzaro è riuscito a raddoppiare il vantaggio con Ambrosino al minuto 64, sfruttando una ripartenza. Tuttavia, la situazione è cambiata rapidamente quando il Pisa è riuscito a segnare due gol in sette minuti, con Moreo e Marin, pareggiando così il punteggio.

Nonostante i cinque minuti di recupero, il punteggio è rimasto bloccato sul 2-2, con entrambe le squadre che hanno ottenuto un punto. Il Catanzaro è tornato a casa con un solo punto, perdendo l’opportunità di avvicinarsi alla Cremonese, mentre il Pisa è rimasto stabile in quinta posizione in classifica.

Il tabellino

Pisa (4-2-3-1): Nicolas; Barbieri, Caracciolo, Canestrelli, Beruatto; Marin, Esteves (Tourè 80′); Arena (Tramoni 72′), Valoti (Mlakar 72”), D’Alessandro; Bonfanti (72′ Moreo). Allenatore: Alberto Aquilani. A disposizione: Loria, Hermannsson, Tramoni, Torregrossa, Tramoni, Tourè, Mlakar, Masucci, De Vitis, Moreo, Calabresi, Piccinini. 

Catanzaro (4-4-2): Fulignati; Situm (Oliveri 46′), Brighenti Veroli 83′), Antonini, Scognamillo; Sounas, Petriccione, Pontisso (Pompetti 59′), Vandeputte; Ambrosino (75′ Brignola), Biasci (Iemmello 59′). Allenatore: Vincenzo Vivarini. A disposizione: Sala, Borrelli, Verna, Iemmello, Brignola, Pomepetti, Krajnc, Oliveri, Veroli, Donnarumma. 

Arbitro dell’incontro: Gualtieri; assistenti: Imperiale – Ceccon; quarto ufficiale: Scatena; Var: Gariglio; Avar: La Penna.

Ammoniti: Caracciolo (P), Pontisso (C), Situm (C), Valoti (P), Esteves (P). 

Print Friendly, PDF & Email