Lun. Giu 17th, 2024

L’iniziativa a Roccella Ionica promuove una visione innovativa della giustizia, coinvolgendo istituzioni, comunità e detenuti nella ricerca della riconciliazione e della speranza.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Si svolta ieri pomeriggio nel percorso che collega largo San Giuseppe fino al Piazza del Borgo a Roccella Ionica la Via Crucis della riparazione guidata in persona dal vescovo Monsignor Francesco Oliva . L’iniziativa si ispira ai principi e alle pratiche della Giustizia riparativa, un approccio innovativo nel campo del diritto penale finalizzato a promuovere una risoluzione del conflitto benefica per tutte le parti coinvolte nel processo penale. A promuoverla è stata l’assessore comunale alla cultura Bruna Falcone in collaborazione con la diocesi di Locri Gerace guidata dal vescovo Francesco Oliva e padre Francesco Carlino della comunità di parrocchie di Roccella Ionica insieme al Comitato festa Maria Santissima Addolorata. È una Via Crucis effettivamente diversa dal solito. Presente il presidente del Tribunale di Locri Fulvio Accurso. Tra gli altri erano presenti il docente dell’università di Roma Torvergata Marina Formica, il sostituto procuratore della repubblica di Locri Stefano Guglielmino ed ancora il magistrato Raffaele Lico e il magistrato onorario del Tribunale di Locri Francesco Rosa.

Print Friendly, PDF & Email