Mar. Giu 25th, 2024

INVITALIA, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa e il Dipartimento di Ingegneria Gestionale (DIG) del Politecnico di Milano stanno supportando il Dipartimento per gli Affari Regionali, le Autonomie e lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri (DARAS) nell’iniziativa volta a favorire l’attuazione di un “Piano di innovazione organizzativo e tecnologico” presso l’Unione di Comuni della Valle del Torbido, in coerenza con quanto previsto dalla “Riforma Delrio”, in ambito di strategie di sviluppo di forme di cooperazione comunale.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

L’iniziativa, fortemente voluta dal DARAS, è attuata nella Valle del Torbido, in un contesto territoriale che coinvolge i Comuni di Gioiosa Ionica, Marina di Gioiosa Ionica, Grotteria, Mammola, Martone e San Giovanni di Gerace, il cui  bacino di utenza rappresenta oltre 20.000 cittadini.

A valle degli incontri effettuati sul territorio nel corso degli ultimi mesi, e grazie alla piena disponibilità e collaborazione degli Amministratori e funzionari locali coinvolti, DARAS, INVITALIA e DIG sono riusciti a supportare l’avvio dell’Unione dei Comuni della Valle del Torbido, l’installazione di una prima soluzione tecnologica – il sistema di protocollazione e gestione documentale P@doc, soluzione a riuso sviluppata nel Programma ELISA, programma anch’esso gestito dal DARAS – che porterà nell’immediato indubbi vantaggi in termini di efficientamento delle procedure interne all’Unione di Comuni e un miglioramento dei servizi forniti in ambito locale.

Parallelamente all’attività tecnologica in atto, continua la fase di assessment degli Enti e del territorio che condurrà alla presentazione, nel prossimo mese, di una prima versione del “Piano di  innovazione organizzativo e tecnologico” dei Comuni interessati all’Unione, che sarà discusso con gli Amministratori locali e che costituirà un efficace strumento di partenza per  lo sviluppo istituzionale dell’Unione stessa e l’ottimizzazione dei servizi gestiti tramite la forma di cooperazione comunale a beneficio dei dipendenti pubblici e dei cittadini e delle imprese della zona.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Di