Mer. Giu 19th, 2024

Il presidente dell’Ucraina: “Non ha mai dovuto fare la valigia alle 3 di notte per scappare…”

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

“Berlusconi? Nessuno gli ha mai bombardato casa, nessuno si è presentato con i carri armati nel suo giardino…”. Il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, nella conferenza stampa con il premier Giorgia Meloni risponde così ad una domanda sulle recenti dichiarazioni di Silvio Berlusconi. “Da premier non avrei mai parlato con Zelensky”, le parole del leader di Forza Italia, che nei giorni successivi ha ribadito il sostegno all’Ucraina e l’impegno per la pace.

“I diversi leader hanno diritto di pensiero, il vero problema è l’approccio della società italiana che a quei leader hanno dato un mandato. Io credo che la casa di Berlusconi non sia mai stata bombardata dai missili, mai siano arrivati con i carri armati nel giardino di casa sua, nessuno ha ammazzato i suoi parenti, non ha mai dovuto fare la valigia alle 3 di notte per scappare o la moglie ha dovuto cercare da mangiare e tutto questo per amore dei fratelli russi”, dice Zelensky come evidenzia la traduzione offerta da Rainews 24 durante la conferenza.

“Io auguro pace a tutte le famiglie italiane, anche a chi non sostiene l’Ucraina, ma la nostra è una grande tragedia che va capita. Voglio che vengano qui a vedere con i propri occhi, vedano la scia di sangue che hanno lasciato”, aggiunge.

Print Friendly, PDF & Email