JONIO- TIRRENO: ‘GLI AMICI DEL LUPO’ CHIEDONO UNA NAVETTA ROSARNO-SIDERNO E VICEVERSA

261

All’Ass. On. Francesco Russo

Oggetto: Proposta per il nuovo PRT

Ogni anno in Italia scompare un paese di quattromila persone
Tante sono le vittime delle strade italiane; 300.000 sono i feriti, ed oltre 20.000 i disabili gravi prodotti da questa guerra non dichiarata.
Il parlamento Europeo ha chiesto all’Italia di ridurre del 40% in dieci anni questi numeri. A ciò lo stato italiano ha risposto con un sempre calante presidio del territorio e con un grave ritardo nell’ adeguamento degli organici delle forze dell’ordine e delle norme del Codice della strada.
Dopo ogni incidente grave, inizia un doloroso ed estenuante iter legale che dovrebbe portare alla individuazione delle responsabilità, alla punizione dei responsabili con pene commisurate alla gravità dei loro reati, e ad assicurare alle vittime o ai loro familiari un risarcimento equo. Anche in questo campo l’Italia si distingue negativamente dal resto d’Europa, con una giustizia lenta ed approssimativa, che calpesta continuamente la dignità dell’uomo e quei valori che la nostra costituzione dovrebbe tutelare. I problemi della sicurezza stradale e della giustizia riguardano tutti, nessuno escluso!

La Nostra associazione da più di due anni ormai si occupa di sicurezza stradale, sensibilizzando i giovani nelle scuole,ad oggi abbiamo incontrato circa 8000 studenti in tutta la provincia,ed in più cerchiamo di collaborare con le istituzioni segnalando e/o confrontandoci sugli interventi più urgenti da fare. Facciamo anche parte dell’osservatorio Provinciale sulla sicurezza stradale,istituito dalla Prefettura.

Detto ciò assessore,dopo una breve ma doverosa premessa,e vista la sua disponibilità al confronto,siamo a chiederLe ufficialmente,attraverso la mail appositamente da Lei creata,un’incontro per farLe delle proposte magari da inserire nel nuovo piano dei trasporti.                                                                        Quella principale come già Le avevo anticipato,riguarda l’attivazione di una navetta che colleghi la costa tirrenica e quella Ionica,per intenderci da Rosarno a Siderno con una sosta intermedia a Cinquefrondi/Polistena,un servizio che di sicuro diminuirebbe il num. di macchine che ogni giorno transitano sulla Sgc682 pari a circa 380/400 ogni ora  in inverno,garantirebbe un servizio minimo,per tutte quelle persone che si devono recare alla stazione di Rosarno,darebbe la possibilità di andare al mare in estate a molte persone che altrimenti non ne avrebbero la possibilità,e soprattutto sarebbe d’aiuto anche per incentivare i giovani e non solo, a spostarsi da una costa all’altra per lavoro, senza stare a pensare alla spese che si dovrebbero affrontare con un mezzo proprio.

Essendoci già confrontati su questo argomento, siamo sicuri che terrà in considerazione la nostra proposta,e magari da un confronto con un po’ più tempo,ne potrebbero venire fuori altre.

 

Distinti  Saluti

Letterio De Domenico

Pre. Ass. Gli Amici del Lupo Ciccio Zerbi

 

 

 

 

 

 

 

 

ASSOCIAZIONE GLI AMICI DEL LUPO CICCIO ZERBI

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.