DAL 2 SETTEMBRE PARTE IL BANDO PER IL CONTRASTO ALLA POVERTA’. LA REGIONE STANZIA 270 MILIONI DI EURO

472

Dal 2 settembre il bando per il contrasto alla povertà. La Regione stanzia 270 milioni di euro.
La povertà, una delle tematiche più delicate per la nostra regione dopo una crisi che stenta a fermarsi è stata affrontata ieri dal presidente della Regione Mario Oliverio e l’assessore alle Politiche sociali, Federica Roccisano.  L’ appuntamento, presso la Regione Calabria, si è tenuto per mettere bianco su nero rispetto le modalità di partecipazione da parte dei cittadini e il modello di governance previsto dal Ministero per il Sia, Sostegno inclusione attiva, il cui bando sarà avviato il 2 settembre. Chiare sono state le parole del Presidente della Regione Calabria Oliverio: “I fondi messi a disposizione dalla Regione si aggiungono a quelli del Ministero fino a raggiungere 270 milioni di euro, una cifra messa a disposizione per il contrasto della povertà, che può essere solo un inizio. Un’iniziativa positiva che, però, non può essere risolutiva della problematica che nella nostra regione e nel Mezzogiorno è stata amplificata a dismisura dalla crisi. La gestione dell’intero percorso, dalla domanda all’assegnazione dovrà rispondere ai massimi criteri di oggettività e trasparenza. Il rispetto delle regole che saranno fissate dovrà essere assoluto, senza alcuna deroga. Non come è successo in passato che chi doveva occuparsi di queste situazioni per la Regione non lo ha fatto. Motivo per cui abbiamo deciso di sopprimere Calabria Etica». Altrettanto chiaro l’intervento dell’ assessore Roccisano” l’ incontro di oggi ha lo scopo di confrontarci su come gestire questi fondi volti a contrastare la povertà. Bisogna costituire una metodologia efficace che consenta a tutti di avere le medesime opportunità ed i medesimi diritti. Il confronto attivo sarà costante tra Regione, Comuni capofila e centri per l’impiego. Quello che chiedo è che i responsabili nelle varie sedi comunali competenti, siano in grado di distinguere i casi più gravi da quelli meno gravi di povertà e bisogno, da sottoporre al bando, tanto quello ministeriale quanto quello regionale che sarà pronto a breve».

MANUELA MAMMONE

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.