Sab. Gen 23rd, 2021

Sollecitato da più parti e da molte telefonate degli Ardoresi  a dare  chiarimenti e risposte  ad asserzioni mistificatorie, che da parte della minoranza vengono diffuse continuamente, anche a mezzo stampa, specialmente in relazione ai recenti eventi alluvionali, il Sindaco  Giuseppe Grenci ha ritenuto di dover dare, con una lettera aperta alla cittadinanza,  i fatti per come stanno veramente e rappresentare tutte le azioni amministrative contestate alla sua  gestione.

Carissimi concittadini , in questi giorni di gravosi impegni e di frenetica attività collegata ai recenti eventi alluvionali, abbiamo dedicato tutte le nostre forze, responsabilmente ed efficacemente coadiuvati dalla mobilitazione di tutta la struttura amministrativa ed operativa di questo comune, per fronteggiare le molte emergenze, derivanti da effetti diretti ed indiretti  degli eventi  atmosferici  straordinari, che hanno pesantemente colpito la Locride ed arrecato danni e disagi a famiglie, aziende ed infrastrutture del nostro territorio. In tale contesto, abbiamo in primis cercato di dare supporto concreto, al massimo delle nostre possibilità,  ai problemi reali che, da ogni zona o contrada, ci venivano rappresentati, trovando la collaborazione di molti di voi, delle forze dell’ordine e delle ditte presenti nel nostro Comune; abbiamo, così, cercato di supplire  alle notevoli carenze di altre istituzioni che, in tali occasioni, avrebbero dovuto prontamente affiancarci ed intervenire. Di tutto ciò ci proponiamo, ovviamente, di dare più ampie e dettagliate delucidazioni a tutti voi in una prossima pubblica riunione. Concentrati nell’espletamento delle attività di cui sopra, che il nostro senso civico ed istituzionale ha ritenuto emergenti e prioritari, non ci siamo preoccupati di rispondere alle tante illazioni fatte circolare ed alle bugie pubblicate  dalla minoranza consiliare e precisamente da quella parte azzoppata, evanescente, più volte sonoramente bocciata dal giudizio popolare  e politicamente in agonia, sempre più distante da tutto e da tutti, la quale non trova altro modo per cercare di farsi notare, che diffondere, artatamente,  notizie false e tendenziose ed,ultimamente, anche ridicole.  Portiamo solo ad esempio e ci riferiamo ad un articolo apparso giorni fa su alcuni social, nel quale i tre consiglieri di Forza Italia, evidentemente in malafede, sciorinavano una serie di accuse su numeri e circostanze inesistenti: falsa è la notizia che l’amministrazione avrebbe ricevuto 200.000 euro dalla Regione Calabria per I danni alluvionali dello scorso anno ( fino ad oggi non abbiamo ricevuto neanche un euro);  per quell’evento, invece, abbiamo anticipato risorse del nostro bilancio per poter pagare parte delle somme alle ditte impegnate, in quella occasione, a rimuovere fango  e detriti. Falsa è la illazione che avremmo speso 60.000 euro per feste estive e invernali, per fuochi d’artificio e piste di pattinaggio: abbiamo piuttosto sostenuto le iniziative di animazione e promozione del nostro territorio, organizzate da associazioni riconosciute e attive nel nostro comune. Falsa è, infine, l’affermazione che il sottoscritto avrebbe risposto “stizzito ed evasivo” alla richieste di notizie della minoranza sulla pulizia dei pozzetti delle acque reflue; ha, invece, risposto (ed i verbali ed i presenti lo testimoniano), che non solo i pozzetti ma anche sottopassi e aste terminali di scoli e torrenti erano stati ispezionati e puliti (e di ciò esiste ampia documentazione , anche fotografica). E’ stato, forse, malamente interpretato lo stupore del sindaco a fronte della richiesta del consigliere Panuzzo, noto per la sua solerzia e presenza sul territorio, che sottintendeva il fatto che lo stesso non si fosse accorto che quel lavoro era stato già fatto. Tutti I consiglieri comunali di Ardore Riparte, la giunta ed il sindaco, lavorano alacremente e sono stati, e continuano ad essere, in prima linea, accanto ai cittadini, soprattutto in quei momenti critici, anche rimboccandosi le maniche e spalando materialmente fango, quando è servito, mentre, tranne il consigliere Marando, non ci è capitato di vedere nessun altro della minoranza sul campo.  Il sindaco e la giunta non sono adusi a nascondersi o sfuggire al confronto, per cui risponderanno pubblicamente, come di solito e senza bisogno di sollecitazioni,  ai cittadini, sul proprio operato. Noi ci siamo !!!  con  i nostri pregi ed i nostri difetti, non siamo mestieranti della politica ma prestati ad un servizio per il bene della collettività e la nostra indiscutibile vittoria alle elezioni comunali ne è stata la unica è valida prova.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.