Mer. Mag 19th, 2021

Ha confessato Salvatore Fuscaldo. L’uomo accusato di aver barbaramente ucciso la vicina di casa di Antonella Lettieri, lo scorso 8 marzo a Cirò Marina, ha confermato davanti ai magistrati di essere stato lui l’autore del delitto. Fuscaldo, arrestato pochi giorni dopo il fatto, inizialmente si era professato innocente, tuttavia nelle scorse ore avrebbe ammesso il suo crimine durante un interrogatorio nel carcere di Castrovillari dov’è rinchiuso. Ammettendo le proprie responsabilità, l’uomo ha sollevato da ogni colpa la moglie Caterina e gli altri familiari. Ma il racconto di Fuscaldo non ha convinto del tutto gli investigatori. Le sue dichiarazioni, ha riferito il comandante provinciale di Crotone dei carabinieri, colonnello Salvatore Gagliano “sono oggetto di attenta verifica perché il racconto presenta molte lacune”. “Non é escluso, infatti, ha proseguito l’ufficiale, che quella di Fuscaldo non sia una confessione spontanea, ma sia stata motivata dagli incontestabili elementi di prova raccolti a suo carico e dalla volontà di coprire le responsabilità di altre persone coinvolte. Bisogna stare attenti, dunque, a non lasciarsi andare a facili entusiasmi”. Antonella Lettieri è stata assassinata con diverse coltellate e numerosi colpi sferrati alla testa ed al volto con un oggetto contundente, forse un martello. Proprio sulla sua auto di Fuscaldo, controllata e sequestrata già nelle ore immediatamente successive al delitto, sono state trovate tracce ematiche. Sangue che secondo la comparazione del dna fatta dai tecnici del Ris di Messina apparteneva ad Antonella.

ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.