Mer. Mag 19th, 2021

Nella Locride c’e’ anche la buona sanità. Una delle ultime testimonianze di utenti che sono rimasti soddisfatti dalle cure ricevute perviene da Chiara Pipicella, signora di Natile, figlia di una paziente sottoposta ad una duplice operazione di notevole portata medica. Ciara Pipicella ha voluto inviare alla “Gazzetta” una significativa lettera per parlare della sua recente esperienza e dell’intervento fatto“ con passione e determinazione” dal dott. Domenico Freno, valente professionista non nuovo ad interventi di grande spessore “ Anche se le parole non bastano ad esprimere tutta la mia riconoscenza, – scrive Chiara Pipicella rivolgendosi al dott. Freno- vorrei porgergli un profondo ringraziamento, un elogio, non solo per le sue capacità professionali da noi apprezzate, ma soprattutto per la sua nobiltà d’animo nel dedicarsi con impegno lodevole ai suoi pazienti”. Poi il racconto della sua personale vicenda “il ricovero di mia madre, ultra settantenne, dimessa dal reparto di chirurgia dopo aver subito un delicato intervento di asportazione di colon per tumore e colecisti per calcolosi. I due organi sono stati asportati contemporaneamente dal Dott Freno, che ha praticato tre millimetriche incisioni sull’addome con tecnica chirurgica laparoscopica. Inizialmente noi figli ci ponemmo il dubbio se fosse stato opportuno far eseguire l’intervento a Locri, cosicché uno dei miei fratelli residente in Toscana, s’adoperava a reperire un posto presso un ospedale di quella regione. Nel frattempo un suo amico chirurgo a Firenze, ci suggeriva che a Locri operava un medico specialista in chirurgia laparoscopica, del quale era a conoscenza del passato professionale, informazione che avrebbe cambiato la nostra decisione. Infatti l’esperienza del Dott Freno, poco nota per il suo trascorso nella città toscana di Carrara, acquisita dietro le direttive del Professor Achille Sicari, accese in noi uno spiraglio di speranza. L’operazione riuscì con successo, oltre le nostre aspettative, trattandosi di un intervento abbastanza complicato, tanto che riferito dell’accaduto all’amico chirurgo fiorentino, rimase meravigliato di tale risultato da un ospedale di periferia. Attualmente il centro di chirurgia laparoscopica avanzata dell’ospedale di Locri è diretta dal Dott Domenico Freno, con l’incarico aziendale di altissima specialità laparoscopica. Da spettatrice della nostra vicenda presso il reparto di Chirurgia, ho potuto constatare che: i reparti sono poco ospitali, mancano di alcune necessità primarie. I familiari che assistono gli ammalati, persistono, poiché il personale è scarso ma efficiente: gli infermieri attivi e soprattutto umani” Infine il suo ringraziamento con una sua ultima considerazione “. Spesso la speculazione sottrae i buoni propositi, dettata com’è dalla fragilità umana; ma la passione dei medici e la loro competenza hanno lo scopo di salvare vite umane. La nostra riconoscenza e sincero ringraziamento vanno al Dott Freno, eccellente professionista, di considerevole umanità’ e a tutto il personale del Reparto di Chirurgia.

Aristide Bava

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.