Mar. Mag 18th, 2021

Esaminando con obiettività le elezioni comunali di domenica scorsa, una cosa è certa: il M5S, dopo solo otto anni dalla sua fondazione e presentando le liste per la prima volta, continua a crescere e ad affermarsi anche sul piano locale.

In Calabria sono significativi i risultati di Amantea, dove il M5S ha raggiunto il 22%,

e di Luzzi, dove è arrivato al 20,6%.

Altrettanto significativo è il risultato di Villa San Giovanni, dove è arrivato al 10,9%.

Sono risultati importanti perché in tutte le realtà il M5s si è confrontato con sindaci uscenti, ex sindaci o esponenti della vecchia politica di sinistra, di centro e di destra, legati ad una ragnatela di rapporti decennali viziati, troppo spesso, da pratiche di potere clientelare e di voto di scambio che attanagliano e bloccano da sempre le potenzialità della Calabria.

Dopo queste elezioni, emerge, ancora una volta, che il M5s, candidando cittadini liberi, onesti e preparati, può cambiare, anche a livello locale, il modo di fare politica e dare una speranza al futuro dei nostri territori. Tanto è vero che i princìpi della partecipazione diretta e del coinvolgimento dei cittadini per preparare i programmi amministrativi, si stanno affermando sempre di più e continueranno ad essere la vera novità dei prossimi anni.

I candidati del M5S erano soli contro tutti, senza risorse economiche per la campagna elettorale, e hanno basato la loro azione solo sulla forza delle idee e dei progetti.

Dall’altro lato, i vecchi partiti e ipocrite liste civiche dove spesso si camuffavano esponenti del Pd e del centrodestra affiliati a lobby economiche e correnti politiche regionali e nazionali.

Meno bene, per molteplici motivi, è andata a Catanzaro dove il M5S ha raggiunto il 6% e a Paola dove è arrivato al 4,1%.

Tuttavia, con i nuovi consiglieri comunali eletti in questa tornata amministrativa, continuano ad aumentare i comuni della Calabria dove il M5S è presente con i propri portavoce.

Si tratta di presenze non indifferenti, dove con il M5s niente sarà più come prima e dove i notabili della vecchia politica saranno costretti a fare i conti con dei cittadini-portavoce della collettività che con la loro presenza nei consigli comunali opereranno al servizio di tutti e non per tutelare gli interessi di parte o di pochi.

Altre analisi, fatte da chi si arrampica sugli specchi per sostenere che il nostro movimento avrebbe perso, sono fuorvianti e strumentali, e dimostrano che chi le fa, o è in malafede o non ha capito cos’è veramente il M5S.

Ufficio comunicazione – Cellulare 3920460174

PIERNICOLA PEDICINIEurodeputato del M5S

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.