Lun. Apr 19th, 2021

Preoccupati dal crescente calo degli scritti l’amministrazione comunale di Siderno, con una delibera di Giunta inviata a Regione e Città Metropolitana, ha chiesto di poter accorpare gli istituti superiori l’IIS Marconi e l’IPSIA, entrambi contano circa 630 alunni e quindi rischiano di essere sottodimensionati.

La proposta fatta dal Comune vorrebbe anche cercare di creare un polo tecnico-professionale che sia invitante per il territorio e che comprenda un’attività formativa completa e avanzata in modo da poter favorire i migliori sbocchi professionali.

Tutto sommato la proposta arriva anche per poter riuscire a creare una situazione più stabile ai docenti e alla programmazione dell’offerta formativa senza dover rischiare che ogni singolo istituto venga ridimensionato e privato di una dirigenza scolastica efficiente.

Intanto tra le aule sono già passate le prime circolari che vedrebbero iniziare questo “nuovo percorso” dal 27 settembre quando i ragazzi del triennio inizieranno a frequentare le lezioni presso i locali dell’ex istituto per geometri di Siderno, mentre le altre classi saranno al Centro di aggregazioni giovanile di Locri.

 

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.