Dom. Mag 16th, 2021

Lo avevamo previsto e non siamo stati affatto smentiti! La nona giornata ha riservato emozioni a non finire, risultati clamorosi e partite equilibratissime. 46 gol fatti, quattro le vittorie interne, tre quelle esterne e nessun pareggio: questo è quanto ha decretato il campo, per una classifica che si è accorciata ancora di più di quanto non lo fosse prima di questo turno.
Avevamo previsto nella fattispecie impegni ostici per le prime tre della classe ed ecco che due di queste sono cadute sotto i colpi delle avversarie, mentre la terza, il Mirto, ha sudato, ma alla fine ha conquistato i tre punti contro un grintoso Lamezia Soccer. La stessa compagine del presidente Salvino, sempre più sulle ali dell’entusiasmo, approfittando delle sconfitte de LS Spadafora Games Traforo a Cosenza e del Futsal Polistena contro l’Enotria Five Soccer, si è issata così in vetta alla classifica in coabitazione con i gialloverdi. Imprese maiuscole dunque per i cosentini e per i catanzaresi, che rientrano prepotentemente in zona play-off.
azione Mirto Lameziaazione Mirto LameziaZona play-off a cui possono tornare ad aspirare a pieno titolo anche il Bovalino e il Bisignano Magic Games: le due compagini, dopo qualche problema iniziale, stanno sempre di più girando a dovere.
Gli amaranto (sesto risultato utile consecutivo), trascinati dalla tripletta di Zurlo, hanno fatto loro un combattutissimo “derby della Locride” contro una Sensation Profumerie rimasta insoddisfatta dell’operato del duo arbitrale e che è comunque uscita sconfitta con l’onore delle armi al cospetto della lanciata formazione di mister Franco.
Il Bisignano Magic Games ha battuto in casa un Polistena C5 pieno di assenze, ma che, come ci si aspettava, non ha reso la vita facile a Ferraro (di nuovo in gol) e compagni. Anche stavolta registriamo la super prestazione di Gil che, una volta tornato al massimo della condizione fisica, sta davvero facendo  il “crack” in questa C1. Dopo un bel po’ di gare il Kroton è tornato alla vittoria (importantissima e facendo leva su tutta l’esperienza del gruppo di Orto) ai danni di un’Amantea beffata al 60’ da Luigi Martino e che ha concluso la sua gara con tanti rimpianti. A proposito di Amantea, la redazione di Calabriafutsal fa gli auguri al dirigente amanteano, nonché da anni fornitore dell’abbigliamento di gioco per la manifestazione “Noi del Calcio a 5”, Rocco Bossio per la nascita della sua secondogenita. Chiudiamo infine con il 5-2 inflitto dalla Maestrelli alla Roglianese. Anche in questo caso è una vittoria fondamentale per i reggini, perché permette loro di conquistare tre punti importanti per la corsa alla salvezza diretta.

CITTA’ DI COSENZA – L.S. TRAFORO SPADAFORA GAMES 2 – 1

Marcatori: 8′ Naccarato (CS), 31′ Brunetto (T), 47′ Naccarato (CS)

Pre gara Città di Cosenza TraforoPre gara Città di Cosenza TraforoAl “PalaFerraro” arriva la Sportiva Traforo, neo capolista grazie alla vittoria conquistata nell’ultimo turno contro il Futsal Polistena e pronta a rafforzare il primato. Ad attendere la squadra di mister Madeo un Città di Cosenza chiamato al pronto riscatto dopo la sconfitta esterna in quel di Bovalino nonostante una prestazione più che convincente. La cornice di pubblico è quella delle grandi occasioni.
Reduci da tre vittorie consecutive, i rossanesi iniziano il primo tempo partendo subito in pressione ma i rossoblù si difendono bene e riescono a sfruttare al meglio una ripartenza all’8° minuto passando in vantaggio grazie a Naccarato, bravo a  farsi trovare pronto sul secondo palo. Al 19° è Galiano ad impensierire il bravo Cameriere. Capitan Buffone e compagni provano a reagire ma prima Aragon al 25° manda a lato di poco, tre minuti dopo è Casella a superarsi per respingere la conclusione a botta sicura di Cosentino. La ripresa inizia con i rossoblù in inferiorità numerica (causa espulsione nei minuti di recupero del primo tempo) ed i rossanesi riescono a trovare il gol del pari dopo solamente 48 secondi grazie a Brunetto che coglie impreparata la difesa cosentina. Ristabilita la parità, sia in campo che nel risultato, entrambe le squadre iniziano a macinare gioco e la partita diventa maschia oltre che molto tattica. Al 17° è nuovamente Naccarato a riportare i rossoblù in vantaggio grazie ad uno splendido colpo sotto. La reazione dei rossanesi passa dai piedi di Salerno che al 26° colpisce la traversa. Mister Madeo prova a pareggiare i conti inserendo il portiere di movimento ma dopo tre i minuti di recupero i ragazzi rossoblù possono andare a festeggiare sotto la curva. (Città di Cosenza C5)

FUTSAL POLISTENA – ENOTRIA/FIVE CZ  3 – 5

Marcatori: 7′ Creaco (FP), 14′ Carnuccio (EN), 20′ A. Capicotto (EN), 34′ Ecelestini (FP), 44′ Giampà (EN), 49′ Castanò (EN), 50′ Brandonisio (EN), 60′ De Cario (FP)

Castanò (Enotria Five Soccer)Castanò (Enotria Five Soccer)Anche a Polistena, così come a Cosenza, vengono clamorosamente ribaltati i pronostici della vigilia: l’Enotria Five Soccer di mister Lombardo ha sfoderato infatti 60′ davvero superlativi in tutto e per tutto ed ha inflitto al Futsal Polistena il primo dispiacere interno stagionale. I padroni di casa (senza l’infortunato Poltronieri e il neo acquisto Dile Gomes) invece sono stati autori di una prova negativa, che non toglie i meriti ad un’Enotria che con grande autorevolezza è riuscita a superare i più quotati avversari a portare a casa l’intera posta in palio, nonostante la pesante assenza di Mario Capicotto.  Dall’ambiente polistenese a fine gara è filtrata comunque grande determinazione e voglia di uscire immediatamente da questo momento un pò difficile, a partire dalla gara di mercoledì contro il Bovalino che vale l’accesso alla Final Four di Coppa Italia, uno dei due ben noti obiettivi stagionali.

LM MIRTO – LAMEZIA SOCCER  6 – 5

Marcatori: 3′ Loriggio (LS), 9′ De Vincenti (M), 10′ Russo  (M), 15′ Gerbasi (LS), 22′ Schiavelli (M), 29′ Biasi (M); 35′ Deodato (LS), 36′ Morelli (LS), 40′ De Vincenti (M), 52′ A. Berardi (M), 61′ Morelli (LS)

Mirto e Lamezia a centrocampoMirto e Lamezia a centrocampoAl cospetto del numeroso e caloroso pubblico amico il Mirto sfodera un’altra maiuscola prestazione e conquista i tre punti contro un Lamezia Soccer che ha lottato invano sino all’ultimo per tornare a casa con un risultato positivo, al termine di una partita che ha regalato spettacolo, gol e continui capovolgimenti di fronte. Una partita giocata ad alta intensità sin dal primo minuto. Il Mirto come spesso accaduto in questa stagione, è partito col freno a mano tirato al contrario degli ospiti, che grazie ad una ripartenza finalizzata da Loriggio passavano a condurre per 1-0. Ma i padroni di casa questa volta reagivano subito, trovando il pari e addirittura il vantaggio grazie ad un uno-due vincente nel giro di un minuto  firmato da De Vincenti e Berardi. Sempre attuando un’importante pressione sugli avversari il Lamezia Soccer impattava nuovamente il punteggio grazie a Gerbasi. La girandola di gol proseguiva appannaggio L'esultanza di Biasi dopo la rete del 4-2L’esultanza di Biasi dopo la rete del 4-2del Mirto che chiudeva il primo tempo sul 4-2 per effetto delle reti di Schiavelli su assist di Paolo Savoia in contropiede e Biasi, che correggeva sottomisura un tiro di De Vincenti, autore di una bella azione personale. Partita finita? Proprio per nulla perché al rientro in campo il Lamezia Soccer si rifaceva sotto grazie alle reti di Morelli e Deodato, ma poi subiva nuovamente il ritorno dei padroni di casa, che piazzavano l’allungo decisivo grazie De Vincenti (bellissimo “cucchiaio” sul portiere avversario in uscita) e Berardi (rasoterra di punta dalla distanza). Il Lamezia Soccer infatti non riusciva più a raddrizzarla, nonostante il portiere di movimento inserito da mister Carrozza, anzi era il Mirto ad avere due occasioni per chiudere il match con il portiere Avena che colpiva il palo e Biasi che vedeva la sua conclusione stamparsi sulla traversa. Per gli indomiti orange nel finale gol di Morelli e occasione per Caffarelli, ma il risultato non cambiava. Era il Mirto a conquistare la sua terza vittoria consecutiva tra l’entusiasmo dei suoi tifosi festanti e, dopo il triplice fischio arbitrale in quel di Polistena, a ritrovarsi in testa alla classifica insieme a LS Spadafora Games Traforo.

BISIGNANO MAGIC GAMES – POLISTENA C5  3 – 2

Marcatori: 7′ Ferraro (BI), 10′ Gil (B), 27′ Politanò (PO), 33′ Insana (PO), 38′ Gil (BI)

Gil BisignanoGil BisignanoUna partita dura ma bella quella vista oggi presso la Palestra Comunale tra la Bisignano Magic Games Futsal e la Polistena C/5, davanti gli spalti gremiti di tifosi ad incitare i propri beniamini che alla fine riescono ad avere la meglio sui forti avversari. Parte bene la compagine di mister Barbuto, tiro di Gil la palla di poco fuori, poco dopo punizione sempre per i padroni di casa, calcia Ferraro respinge la difesa ospite. Al 6’pt arriva il vantaggio per la Bisignano Magic Games, punizione di Andrea Bisignano respinge la barriera e Ferraro insacca. La squadra bisignanese continua a spingere e al 9’pt arriva il raddoppio con Gil che da fuori spiazza il portiere. La Polistena prova a reagire con Cosoleto para Rotella, da segnalare la bella azine di Politanò per gli ospiti, la palla va di poco fuori. Punizione per la squadra polistenese tira Startari, Rotella non si lascia sorprendere, al 25’pt grande intervento del portiere locale, Rotella, su Giovinazzo che gli sbarra la strada del goal, poco dopo Politanò colpisce con un pallonetto la parte alta della traversa, il goal per gli ospiti arriva un minuto dopo con lo stesso Politanò. Si rivede la Bisignano Magic Games in attacco con Metallo, ma il tiro va di poco alto sulla traversa, la prima frazione di gioco si chiude sul 2-1 per i padroni di casa.FerraroFerraro Al 3’st arriva il pareggio per la Polistena C/5 con Insana che insacca la porta difesa da Rotella. Bier prova subito a riportare in vantaggio i locali, ma il tiro è troppo alto. Ancora un’opportunità per la Magic Games con Ferraro, il tiro si spegne sul fondo. Il nuovo vantaggio per i padroni di casa arriva all’8’st con un euro goal di Gil che insacca nell’angolino alla destra del portiere ospite. Occasione nei minuti successivi per Andrea Bisignano, ma il tiro è impreciso. Ci prova Ferraro per la Magic Games e successivamente Giovinazzo per gli ospiti, ma in entrambi i casi i portieri non si lasciano sorprendere.
Schema su punizione per la Polistena, batte Startari per Politanò, il tiro e il pallone finisce sulla parte esterna della rete. Un super Rotella al 26’st blocca Giovinazzo lanciato a rete, la squadra di mister Spanò cerca in tutti i modi il pareggio, da segnalare l’incrocio dei pali colpito da Startari.
Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro Pescatore fischia la fine dell’incontro vinto dalla Bisignano Magic Games Futsal per 3-2. Tre punti pesantissimi quelli conquistati oggi dalla squadra del presidente Reda, per quello che si è visto sul rettangolo di gioco, contro una formazione coriacea che ha lottato fino alla fine alla ricerca del pareggio. Prossimo impegno per la Magic Games Futsal sabato 25 a Rogliano contro la squadra locale. (Emanuele Iaquinta – Bisinews)

SENSATION PROFUMERIE – BOVALINO  4 – 5

Marcatori: 2′ Zurlo (B), 5′ Armignacca (B), 6′ Federico (B), 9′ G. Cremona (S), 39′ Zurlo (B) 41′ Zurlo rig. (B), 44′ aut. Federico (S), 46′ Roccisano (S), 50′ Simari (S)

Sensation e Bovalino schierate a inizio garaSensation e Bovalino schierate a inizio garaLa Sensation Profumerie C5 esce sconfitta di misura di fronte al proprio pubblico nel derby contro il Bovalino C5 in una gara che regala emozioni fino alla fine. Nella prima frazione di gara, dopo 6 minuti la squadra di casa è già sotto di tre reti, riesce ad accorciare le distanze grazie alla rete di G. Cremona al 9′ minuto e, nonostante i molteplici tiri in porta dei padroni di casa, il primo tempo di chiude sul risultato di 1-3. Nella ripresa, la Sensation Profumerie C5 subisce altre due reti di Zurlo, di cui una su rigore al 39′ minuto. Dal 40′ minuto in poi la squadra gioiosana schiera il portiere di movimento, con Alì quinto uomo: sfiora la rete diverse volte centrando una serie di pali e traverse finchè trova un autogol del Bovalino e 4 minuti più tardi è Roccisano a metterla dentro di petto per il gol del 3-5. A 10 minuti dal termine la Sensation Profumerie C5 ci crede e trova il goal del 4-5 con Simari. Sul finale, i biancorossi vanno vicini alla rete del pareggio diverse volte ma niente da fare. Da segnalare un arbitraggio non all’altezza della categoria: il duo Pedulla’ oggi ha lasciato molto a desiderare sporcando e innervosendo una partita che poteva regalare un bello spettacolo. (ASD Sensation Profumerie C5)

AMANTEA – GLS KROTON  1 – 2

Marcatori: Gerace (KR), Miraglia (A), L. Martino (KR)

Luigi Martino, match winner ad Amantea Luigi Martino, match winner ad AmanteaUn Kroton cinico e spietato interrompe il suo digiuno di vittorie che durava da ben quattro giornate (cinque se contiamo lo 0-6 a tavolino di Lamezia Terme), battendo in trasferta per 2-1 un’Amantea (ancora senza il neo acquisto Tavano) che deve mangiarsi le mani per una sconfitta arrivata al termine di una prova davvero positiva in cui l’unico, ma decisivo, neo è stata la poca concretezza sotto porta nelle tante occasioni avute. Pronti via e Miraglia aveva subito la palla dell’1-0, ma la sua conclusione terminava a lato. Gara tattica e tirata, con il Kroton che sfruttava molto bene le doti del portiere Russo, che spesso avanzava al di là della propria area creando la superiorità nei confronti degli avversari e a metà tempo passava in vantaggio con un tiro dalla lunga distanza di Gerace. Nella ripresa immediato pari di Miraglia su assist di Bonocore, poi per lunghi tratti le due squadre giocavano col portiere di movimento, ma era l’Amantea ad avere le palle-gol più ghiotte per portarsi in vantaggio, non concretizzandole. Così nel finale veniva fuori l’esperienza del Kroton, con la “zampata” in diagonale del solito Luigi Martino che al 60’ beffava i padroni di casa, rivelandosi decisiva ai fini del risultato.

MAESTRELLI – ROGLIANESE 5-2

Marcatori: 2′ Postorino (M), 35′ Stumpo (R), 41′ Gattuso (M), 50′ Oliva (M), 52′ Surace (M), 54′ Surace (M), 60′ Stumpo (R)

Postorino Carmelo  MaestrelliPostorino Carmelo MaestrelliMaestrelli subito in vantaggio al 2’ con Postorino, il che fa presagire ad una facile goleada, invece la Roglianese si difende bene e grazie alle parate di Falvo chiude il primo tempo sotto 0 a 1.
Ad inizio ripresa, anche se è sempre la Maestrelli a fare la partita, arriva il pareggio della Roglianese con Stumpo. Maestrelli a questo punto diventa più cinica sotto porta e ripassa in vantaggio all’11’ con Gattuso. Poi in 4 minuti tra il 20’ ed il 24’ chiude la gara segnando tre reti con Oliva e con doppietta di Surace. Al 30’ ancora Stumpo per la Roglianese fissa il punteggio sul 5 a 2.
Complimenti alla Roglianese che si è battuta con orgoglio. (Maestrelli C5)

RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 9° GIORNATA

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.