4 Dicembre 2020

Il ministro della Pubblica Istruzione premia l’impegno profuso negli anni dal maestro, che già in passato aveva ricoperto questo prestigioso incarico

Di Teresa Cosmano

Il maestro Cettina Nicolosi fa il bis, e torna a presiedere il Conservatorio Francesco Cilea di Reggio Calabria. La comunicazione ufficiale da parte del Miur è arrivata ieri, ma visto il curriculum professionale ricco di esperienze artistiche, lungo ben 24 pagine, in molti non avevano dubbi su chi avrebbe ricoperto l’incarico. Il suo nome era inserito nella short list spedita al Ministero: per il posto rimasto vacante, il Consiglio di amministrazione aveva individuato tre candidati, oltre alla Nicolosi, altre due figure di grande qualità professionale, ossia Giovanni Barone, medico ed ex sindaco di Palmi e Carmela Adele Quattrone, avvocato generale dello Stato. Il ministro Fedeli si è così trovata a scegliere tra tre figure professionali di notevole valore, ma l’esperienza maturata dalla Nicolosi in oltre 10 anni di carriera artistica, che da sempre spende per la rinascita della cultura musicale nel territorio non solo regionale, ha fatto la differenza. Inoltre, già in passato (dal 2011 al 2014) aveva ricoperto, con grande professionalità, questo ruolo.

Il Conservatorio Cilea, che l’ha vista studentessa, conseguendo il diploma di violino, ora la vede presidente per la seconda volta. Oltre alla laurea in Lingue e Letteratura Straniera all’Università di Messina, ha conseguito quella in Scienza e Tecnologia del suono al Politecnico di Vibo Valentia e in Direzione d’orchestra di fiati al Conservatorio L. Refice di Frosinone. Docente di Discipline musicali, Cettina Nicolosi è stata anche membro eletto nel Consiglio Direttivo della Conferenza nazionale dei Presidenti dei Conservatori, consulente musicale della Rete televisiva regionale RTV, referente dei rapporti istituzionali Scuola-Enti locali, presidente dell’Associazione Musica e Cultura città di Cinquefrondi, membro del Consiglio d’amministrazione dello stesso Conservatorio di musica reggino, direttore dell’Accademia Musicale F. Chopin di Taurianova, direttore artistico del Concorso Nazionale Maggio… al musicale, direttore artistico del Live Day e quest’anno, referente del progetto nazionale “Cassiodoro”. Innumerevoli inoltre, i titoli artistici conseguiti negli anni. Attualmente è consigliere di minoranza del comune di Taurianova, mentre a Cinquefrondi, sua città natale, è stata oltre che consigliere comunale, anche assessore alla Cultura.

All’indomani della nomina, si è detta soddisfatta per essere stata proposta dal Consiglio accademico del Conservatorio, insieme ad altre due figure professionali di grande qualità, ritenendo quindi che la sua nomina, abbia acquistato maggior valore. Nel corso della sua lunga carriera, notevole è stato l’impegno profuso in ambito culturale e molti sono i giovani musicisti che la seguono con entusiasmo. La neo presidente del Cilea è già a lavoro, intenzionata a riprendere il percorso interrotto nel 2014, mettendo a disposizione il suo profondo acume artistico. Il Conservatorio reggino, sotto la sua presidenza, riceverà sicuramente quella nuova spinta propulsiva, necessaria a dargli un maggiore prestigio territoriale, così com’è stato in passato, sotto la sua guida, e come potrà essere in futuro, dal momento che non c’è due senza tre.

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.