Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

STASIRA CHJAMANU ‘A MADONNA

256

di Franco Blefari

<< Vieni, Maria! >> sono le parole con le quali, dopo oltre due ore del racconto della Passione di Cristo, in chiesa, il padre predicatore, durante la funzione religiosa della notte, chiama la Madonna Addolorata per comunicarle (?), in un’atmosfera di grande partecipazione emotiva, che suo Figlio è morto. Queste poche parole – tra noi ultrasettantrenni -, nel nostro paese, richiamano alla mente un fatto successo oltre sessant’anni fa, quando, di notte, noi ragazzi, giocando a “presa”, assistemmo ad un fatto davvero singolare. Ciccigliegliu ‘u Llai, nel momento in cui il prete pronunciava queste parole ( Vieni Maria ) non riuscendo ad estrarre un finocchio di grosse dimensioni dall’orto di Pascalinu ‘u Vavusu, bestemmiando, disse: << E tu, finocchju, pacchì non mbeni?>> Ancor oggi, il gioverdì santo, incontrandoci, gli amici di quel tempo non possiamo fare a meno di ricordare quella notte.

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi e scarpe

L'immagine può contenere: una o più persone, tabella e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: una o più persone, matrimonio e spazio al chiuso

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.