BOVALINO – BAGNARA. IL 2 GIUGNO LA NOSTRA FESTA DELLA REPUBBLICA SUI PIANI DELLO ZILASTRO.

908

 

Il destino della Locride e della Città Metropolitana di Reggio Calabria è legato al coraggio di questa terra di avere ancora un’ambizione di cambiamento. Alla forza di volontà di ribaltare una condizione fatalisticamente irreversibile di isolamento e impoverimento.

Il progetto della Bovalino – Bagnara, la grande arteria trasversale di collegamento tra la 106 Jonica e l’A3 (Salerno – Reggio Calabria), è stato spesso uno slogan elettorale, una falsa speranza puntualemente tradita e umiliata.

Qualche anno addietro, in occasione dell’approvazione dello Statuto della Città Metropolitana, un gruppo di Sindaci della Locride propose un emedamento che rese possibile l’inserimento dell’arteria tra le opere strategiche più importanti della costituenda Città Metropolitana. Ricordo che trovammo il sostegno della gran parte dei Sindaci dell’Area Tirrenica e del Sindaco di Reggio Calabria. E’ stato un primo e importante passo. Ma adesso bisogna andare avanti.

Siamo consapevoli che un progetto così ambizioso debba essere sostenuto dallo Stato in tutte le sue articolazioni istituzionali e territoriali: dalla Città Metropolitana alla Regione; dalla deputazione parlamentare calabrese al Governo centrale. Ma serve soprattutto l’impegno dei cittadini calabresi e reggini.

Qualche giorno addietro, ad Ardore, nel corso di una mobilitazione organizzata dai Sindaci per il completamento del tratto della variante alla SS 106 da Locri ad Ardore, abbiamo voluto annunciare e lanciare una nuova iniziativa per la realizzazione della Bovalino – Bagnara a partire dal prossimo 2 giugno.

Ci troveremo al Crocefisso di Zervò, insieme alle parti sociali, agli imprenditori e ai cittadini che vorranno partecipare. Sarà un Festa! La nostra FESTA DELLA REPUBBLICA!

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.