Sab. Gen 23rd, 2021

Come era stato anticipato nei giorni scorsi l’amministrazione comunale ha attivato la decisione di ripristinare in via Cesare Battisti, il doppio senso di circolazione. Una decisione sollecitata, soprattutto dai consiglieri comunali di minoranza sulla base – è stato precisato – delle continue lamentele di molti residenti ed operatori commerciali. La richiesta ha trovato la disponibilità del Sindaco Pietro Fuda e dell’assessore al ramo Luigi Guttà, e si è tornati, quindi, al doppio senso di circolazione. E’ necessario, però disciplinare meglio i parcheggi altrimenti lungo la strada in questione non mancheranno molti intasamenti giornalieri. E in questa direzione il circolo del Partito Democratico e il gruppo consiliare hanno diffuso un comunicato stampa in cui proprio facendo riferimento alla ordinanza dirigenziale che ripristina il doppio senso di circolazione in via Cesare Battisti ricordano che “Per attuare in concreto detta ordinanza, l’ amministrazione comunale . si era impegnata a rendere edotta la cittadinanza delle nuove prescrizioni in detto tratto di strada, attraverso l’intero completamento della segnaletica orizzontale e verticale; adempimento, questo, propedeutico al fine di garantire massima diffusione, informazione e conoscenza delle nuove disposizioni in un’arteria centrale, peraltro, oggetto di svariati, continui e contrastanti provvedimenti, da parte del Comune, sulle modalità di circolazione a carico di moltissimi “confusi” e “disorientati” utenti della strada”. A ciò i responsabili del Pd aggiungono che “Consci che la legge non ammette ignoranza, in pendenza di detti necessari completamenti viari e prima, quindi, che dette opere siano installate, si è appreso che molti cittadini ignari si siano già visti multare per divieto di sosta. Pertanto, il Circolo del PD di Siderno, pur considerando essenziale il rispetto delle regole per il buon funzionamento della comunità e per la responsabilizzazione dei cittadini sul piano democratico, ritiene che il Comune, prima di avviare procedimenti sanzionatori così serrati, avrebbe quantomeno dovuto completare la predetta segnaletica (a tutt’oggi parzialmente omessa), concedendo, anche alla luce delle recenti normative al Codice della Strada, un “periodo di diffusione” del cambio della segnaletica”. La nota si conclude con l’invito ” di procedere preliminarmente al completamento della segnaletica, anche attraverso l’apposizione di apposite strisce di parcheggio sul lato della carreggiata ove sia consentita la sosta, di guisa da rendere completamente simmetrica l’informazione tra cittadino e Pubblica Amministrazione”. Ciò anche per evitare la possibile constatazione ” che vi sia stata una sorta di “stizza” che nulla ha a che fare con l’educazione civica dei cittadini. Sarebbe quantomeno auspicabile che quest’amministrazione comunale si adoperasse con tanta solerzia in altre zone del paese, dove, a fronte di divieti e prescrizioni stradali abbastanza “datati”, i trasgressori rimangono paradossalmente impuniti”. Della serie, insomma, la polemica è sempre aperta….

Aristide Bava

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.