INFORTUNI SUL LAVORO: UNA TRUFFA DA 72 MILA EURO

737

A Bovalino Marina una donna ha denunciato due infortuni sul lavoro relativi a novembre 2016 e ottobre 2017 ottenendo un’indennità di poco più di 20mila euro; a Martone per una presunta indennità temporanea seguita a infortunio sul lavoro un uomo ha ottenuto 12 mila euro; a Bosco di Bovalino altri 19 mila euro per tre infortuni tutti avvenuti alle dipendenze della medesima ditta.
Si tratta solo di alcuni dei dieci casi su cui indaga la Procura di Locri per il reato di truffa in concorso ai danni dell’Inail; i 10 indagati, infatti, avrebbero stipulato fittizi contratti di lavoro per poi far risultare falsamente di aver subito infortuni sul lavoro lucrandone la relativa indennità.
Una vera e propria fabbrica di falsi incidenti per un buco di ben 72 mila euro perpetrata da persone sparse su tutto il territorio della Locride: da Martone a Sant’Ilario, Roccella, Stilo e ancora Gioiosa Jonica, Ardore e San Luca.

FRANCESCA CLEMENO|redazione@telemia.it

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.