Lun. Nov 29th, 2021

Già, ieri era il 25, oggi siamo già al 26. Ecco, la Costituzione nata dal 25 aprile, sulla Sanità, all’artico 32 così recita:
ARTICOLO 32 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’ individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.”
Perché la Costituzione si stravolge anche e soprattutto non applicandola. E la Politica nazionale sta erodendo i pilastri della Costituzione, aggirandola. In Calabria non è così dopo un lustro di commissariamento della Sanità, cioè di gestione dello Stato. Sembra che vogliano sopprimere l’ospedale di Taurianova e noi del Movimento “Uniti Per Crescere” troviamo assolutamente irricevibile questa “proposta”. In una Regione come la nostra dove già i ricoveri extraregionali superano abbondantemente il 30%, moltiplicando i costi per la Regione stessa e, soprattutto, per le famiglie, chiudere i presidi ospedalieri sul territorio vuol dire voler incentivare il “turismo sanitario” verso le eccellenze site in altre Regioni.
Invece di lavorare per ripristinare un servizio importantissimo sancito dalla Costituzione,  si continua a trattare l’argomento solo ed esclusivamente in termini di convenienza e risanamento di bilanci che non “guariscono” mai; invece di cercare di migliorare i presidi esistenti, dislocati spesso in posizioni strategiche, si vuole chiuderli pensando di convincerci che chiudendoli e riducendoli si avranno automaticamente delle eccellenze, che invece, vista la gestione di questi anni, siamo convinti che potremmo non vedere mai. Come Movimento Politico chiediamo che sulla Sanità venga fatta piena luce, perché non possono essere gli ammalati di ogni età a pagare i debiti fatti dalla mala gestione dei commissari precedenti o della mala politica.
La Ministra Grillo intervenga perché qui l’unico “cambiamento” che si avverte è in peggio.

Pietro Sergi, Presidente del Movimento Uniti Per Crescere

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.