Sab. Gen 23rd, 2021

Cosimo Giuseppe Cammeo ha spento ieri ben 106 candeline attorniato dall’affetto dei figli Pietro, Nunziato e Teresa, e dei nipoti. A festeggiare il raggiungimento del mirabile traguardo c’erano anche il sindaco Giovanni Calabrese, nonché gli assessori comunali Raffaele Sainato, Vincenzo Panetta e Anna Baldassarre.

Il sindaco Calabrese, nel formulare gli auguri di “lunga vita”, a nome dell’Amministrazione ,ha consegnato a Cosimo Cammeo una pergamena che riproduce il certificato di nascita del nonnino locrese. Da parte sua il vegliardo con sulle spalle oltre un secolo di vita fatta di duro lavoro e grandi sacrifici ma anche di amore e di sorrisi, ha contraccambiato con un «a tutti pè cent’anni». Nonno Cosimo, prima di stappare lo spumante, nel ricordare i bei tempi andati quando, come capo cuoco in servizio su una corvetta militare dove, dal 1933 al 1938 espletò il sevizio di leva, «cucinava per oltre 100 uomini», ha detto che forse il segreto della sua longevità è da ricercarsi nella cura del suo nutrimento. Particolarmente emozionante è stato il momento in cui nonno Cosimo ha spento le candeline accompagnato da un prolungato applauso.

PINO LOMBARDO 

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.