Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

STASERA IN ONDA SU TELEMIA LA STORIA DI ALESSANDRO SPATARO, STUDENTE DISABILE DISTRUTTO DAL BULLISMO SCOLASTICO E SOCIALE FINO ALL’INCONTRO CON COMMATRE

409

STASERA ALLE 21,30 CIRCA SU TELEMIA – CANALE 85,VISIBILE IN STREAMING IN TUTTO IL MONDO SU PC TABLET SMART CELLULARI www.telemia.it – LO SPECIALE CHE HO REALIZZATO SULLA STORIA DI ALESSANDRO STUDENTE DISABILE DISTRUTTO DAL BULLISMO SCOLASTICO E SOCIALE, PER QUESTO RIMASTO CHIUSO IN CASA PER SETTE ANNI BRUCIANDO LA SUA GIOVENTU,’ E VIVENDO MOMENTI DRAMMATICI E TERRIBILI. POI LA SCINTILLA. DECIDE DI CONOSCERE L’AMBIENTE DI COMMATRE. IL CONTATTO CON QUEI RAGAZZI, RIMASTI INCANTATI DAI SUOI DISEGNI MERAVIGLIOSI, ED IN PARTICOLARE CON UNO DI ESSI. ROBERTO CALVELLI, OPERA LA SVOLTA, IL MIRACOLO. DECIDERE DI RIAPRIRE LA SFIDA CON LA VITA E LA SOCIETÀ. HA UNA INFINITA SETE E TANTA VOGLIA DI STUDIARE, DI IMPARARE. DI PERFEZIONARSI NEL DISEGNO E NELLA SCULTURA, LE SUE PASSIONI. ESPRIME IL DESIDERIO DI RITORNARE TRA I BANCHI DI SCUOLA. NON È FACILE RIPRENDERE E SOPRATUTTO ESSERE ISCRITTI A 22 ANNI CON COMPAGNI DI 15 ANNI. MA LA PRESIDE AUTELITANO LO ASCOLTA SENTE QUELLA BRAMA DI VOLER STUDIARE E POI DECIDE DI PRENDERLO CON SÈ QUANDO ALESSANDRO LE FA VEDERE I SUOI DISEGNI. E LO ISCRIVE ALLA PRIMA CLASSE DEL LICEO ARTISTICO DI LOCRI. LUI RACCOMANDA LA PRESIDE. NON VUOLE ALCUN PRIVILEGIO OLTRE AL SOSTEGNO. ESSERE TRATTATO COME GLI ALTRI. NESSUN VANTAGGIO. SE MERITA, BENE, SE NON MERITA NON MERITA. E NEL CORSO DELL’ANNO CONTESTA ANCHE UN DOCENTE CHE SECONDO LUI GLI HA ASSEGNATO UN VOTO SUPERIORE A QUELLO CHE LUI MERITAVA ! LA SCUOLA LO ACCOGLIE, DIVENTA IL PERNO. FA ACCENDERE LA VOGLIA DI STUDIARE AI COMPAGNI. LO SCORSO ANNO LA PRESIDE LO TRASFERISCE ALL’ARTISTICO DI SIDERNO PER LA SPECIALIZZAZIONE. QUEST’ANNO FREQUENTERÀ LA QUARTA CLASSE. LO ACCOGLIE ANCHE L’ASSOCIAZIONISMO. ALESSANDRO DOPO LA ILLUMINANTE ESPERIENZA FATTA A GIOIOSA CON COMMATRE, FREQUENTA L’AUSER DI BOVALINO DIVENTANDO ANIMATORE. UNA STORIA A LIETO FINE. MA ALESSANDRO HA ANCORA UN CONTO APERTO CON UN’ALTRA SITUAZIONE COLLEGATA ALLA DISABILITÀ. VINCERÁ ANCHE QUESTA. UN COMBATTENTE ASSIEME ALLA SUA MAMMA CONDOTTIERA ED ALLA SUA FAMIGLIA. UN ESEMPIO EDUCATIVI, FORMATIVO E CULTURALE CHE VALE DA INCORAGGIAMENTO PER LE TANTE FAMIGLIE ED I TANTI DISABILI CHE VIVONO LA DRAMMATICITÀ ED IL BULLISMO, ANCHE DIRIGENZIALE, DELLA SCUOLA E DELLA SOCIETÀ. C’E’ TANTO ANCORA DA FARE PER LA DISABILITÀ. ED ALESSANDRO È L’ESEMPIO PIÙ CLASSICO. MA LE FAMIGLIE SI DEVONO SVEGLIARE, NON CEDERE AI COMODI COMPROMESSI CHE TRASFORMANO IN VITTIME I LORO FIGLI. DEVONO RENDERSI CONTO. GUARDATEVELO IL FILMATO, NE VALE LA PENA. ABBIAMO RACCOLTO LE INTERVISTE-TESTIMONIANZE DI BEN SEDICI PERSONE, DOCENTI, COMPAGNI DI CLASSE, DIRIGENTE, ASSOCIAZIONI OLTRE A QUELLA DELLA MADRE PORZIA E DI ALESSANDRO. IL COMMENTO-PRESENTAZIONE INIZIALE DEL VIDEO È DEL PROF. GIUSEPPE GIARMOLEO, DOCENTE DI STORIA E FILOSOFIA DEL LICEO SCIENTIFICO ZALEUCO DI LOCRI. NE USCIRETE ARRICCHITI. POI VERRÀ PROPOSTO ANCHE NELLE SCUOLE. Vincenzo Logozzo Gioiosa Jonica, venerdi 5 luglio 2019

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.