Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

GIOIA TAURO: PIANO DI CONTROLLO DEL TERRITORIO “PETRACE” – LA POLIZIA DI STATO ASSESTA UN NUOVO COLPO NEL CONTRASTO AI REATI IN MATERIA DI STUPEFACENTI. ARRESTATI DUE UOMINI CHE DETENEVANO 50 KG DI HASHISH.

108

Il dispositivo di controllo del territorio “Petrace”, implementato nella Piana di Gioia Tauro, ha consentito agli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato P.S. di Gioia Tauro di arrestare in flagranza di reato due uomini, per possesso e spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, in corso di mirate attività di controllo del territorio,i poliziotti hanno tratto in arresto C.S cl. 79, e P.S. cl. 75, per concorso nel reato di detenzione e trasporto illecito di 50 kg di sostanza stupefacente del tipo HASHISH, con l’aggravante dell’ingente quantitativo, suddivisa in nr. 50 panetti da 1 Kg ciascuno.

L’operazione antidroga si è svolta lungo l’arteria autostradale A2 SA-RC corsia sud, dove, in direzione Rosarno, nel tratto ricadente nell’area comunale di Candidoni, una pattuglia del Commissariato notava il transito, a forte velocità, di un’autovettura, che effettuava manovre repentine.

Insospettiti da tale comportamento, gli Agenti decidevano di inseguirla e, intercettata l’auto, nelle adiacenze dello svincolo autostradale di Rosarno, gli intimavano l’alt Polizia. Identificati gli occupanti, attraverso la successiva perquisizione venivano rinvenuti 50 panetti di sostanza stupefacente occultata nell’abitacolo, e si procedeva, quindi, al sequestro dello stupefacente ed all’arresto dei due per detenzione e trasporto illecito di sostanza stupefacente.

L’arresto è stato poi convalidato dall’Autorità Giudiziaria di Palmi, che ha disposto la custodia cautelare in carcere.

L’operazione dimostra ancora una volta l’attenzione che gli operatori della Polizia di Stato in servizio di controllo del territorio prestano ogni giorno per garantire alla giustizia gli autori di quei reati che minano la pace sociale.

 

Reggio Calabria, 3 settembre 2019

 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.