IL PROCURATORE CAMILLO FALVO IN ARRIVO A VIBO: “ORA POSSIAMO FARE GRANDI COSE”

318

Si insedierà ufficialmente mercoledì e questa mattina ha salutato i suoi colleghi di Catanzaro. Gratteri: “E’ un grande magistrato e continueremo a lavorare insieme”

Mercoledì sarà il “Falvo-Day”. A Vibo si insedierà il nuovo procuratore capo nominato dal Consiglio superiore della magistratura. Quello di oggi è stato invece per Camillo Falvo il giorno dei saluti da sostituto procuratore della Direzione distrettuale di Catanzaro. Tra meno di 48 ore per lui inizierà una nuova sfida ma il cordone ombelicale con la Dda non verrà reciso perché come più volte detto il dialogo con la Procura diretta da Nicola Gratteri sarà costante e di questa sinergia ne beneficerà il territorio vibonese alle prese con un insieme di problemi assai complessi e di non facile risoluzione. “Quando sono arrivato, la Procura di Catanzaro – dice Falvo – era paragonabile a un mercantile, con grandi carichi di lavoro. Era un realtà giudiziaria di Serie B, si potrebbe dire, ancillare rispetto alla distrettuale di Reggio Calabria. Decisi di scrivere una relazione nella quale sottolineai che ci servivano almeno altri tre sostituti per poter gestire i fascicoli. Poi è arrivato Nicola Gratteri. Il mercantile è oggi una portaerei. Prima i magistrati venivano assegnati d’ufficio a Catanzaro oggi arrivano a domanda. Adesso si possono fare grandi cose, ora o mai più”.

L’endorsement di Gratteri. Camillo Falvo resterà applicato alle indagini già avviate con la Distrettuale antimafia. Nicola Gratteri, presente alla cerimonia di commiato insieme al procuratore antimafia di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri, tesse le lodi del suo ormai ex sostituto diventato procuratore. “Camillo Falvo – sottolinea – è un grande magistrato, intelligente, preparato, onesto, e io sono felice per lui perché meritava proprio questo incarico. Andrà a Vibo, un territorio nel quale c’è tanto bisogno e sarà un ponte con la Distrettuale di Catanzaro. Ci rafforzeremo. Non è una perdita per la Procura di Catanzaro. Ha fatto bene ad accettare questo incarico perché continueremo a lavorare assieme. Non vedo l’ora che si insedi”. A Vibo Falvo troverà dei magistrati molto giovani e avrà molto da fare su un territorio ricco di problematiche. “Sarà fortunato – osserva Gratteri – perché troverà una polizia giudiziaria di primo piano, di grande qualità che nel corso di questi due anni e mezzo siamo riusciti a ricostruire”.
Gratteri ha elogiato la lealtà del procuratore Falvo. “Se non si è leali ci si fa male ed è pericoloso – ha detto – . E’ come una battuta di caccia nella quale ognuno deve sapere dove si trovano gli altri. Penso che la Procura di Catanzaro potra’ lavorare meglio se ha un’interfaccia sul territorio di Vibo che lavora con lo stesso target investigativo e deontologico”.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.