MARINA DI GIOIOSA: FESTA DEL TORRONE, L’APPELLO ARRIVA A… COMMISSO

252

L’evento fermo dal 2015 per carenza di fondi. Ma ora c’è una speranza

Angelo Laganà, musicista roccellese conosciuto in tutto il mondo, ha scritto al patron della Fiorentina Calcio Rocco Commisso per chiedere il suo intervento affinché a Marina di Gioiosa possa nuovamente svolgersi la manifestazione del torrone più lungo del mondo, ferma ormai dal 2015 e che per il comune jonico rappresentava un momento di grande festa in occasione dell’8 dicembre. «Caro signor presidente – scrive il musicista – la festa non può e non deve essere dimenticata e per tale motivo faccio appello alla sua non comune cortesia in maniera che già da quest’anno gli abitanti di Marina di Gioiosa e dei paesi limitrofi possano continuare a godere di uno spettacolo unico nel suo genere che purtroppo, per mancanza di fondi, non si è potuto più portare a compimento». Laganà ricorda che lo stesso Commisso ha regalato in tempo di pandemia diecimila mascherine ai cittadini di Marina di Gioiosa. «Dopo quel gesto ricco di grande umanità e galanteria, faccia un ulteriore sforzo per ripristinare quell’evento che alla ridente cittadina della Costa del Gelsomini può ritornare di enorme utilità. Sarebbe da parte sua una mossa piena di speranza, dopo il brutto periodo che abbiamo attraversato. Potrebbe essere una buona occasione per salire sul palco ed esibirci insieme usando il nostro strumento preferito, la fisarmonica, per la gioia di tutti i suoi compaesani, alcuni dei quali sono stati compagni di giochi».

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.