Lun. Apr 19th, 2021

Arrivati i libri e ora si pensa ai progetti sulla biblioteca. Storia, cultura e ragazzi, questi i principali punti di interesse. Per l’ampliamento dell’offerta libraria la scelta dei libri è ricaduta su: libri e narrativa per ragazzi, opere di autori calabresi, saggistica, libri sull’Europa e sull’infanzia.

 

Soddisfazione degli assessori Bumbaca (Cultura) e Accursi (attività produttive e turismo).

 

Con il Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali di cui all’articolo 183, comma 2, del decreto-legge n. 34 del 2020 (D.M. n. 267 del 04.06.2020), destinata al sostegno del libro e dell’intera filiera dell’editoria libraria la città di Locri ha ottenuto un finanziamento pari a € 10.001,9 per la biblioteca “G. Incorpora” situata a Palazzo Nieddu del Rio.

Il finanziamento erogato dal Mibact è stato ottenuto dopo che il Comune ha partecipato all’avviso pubblico di luglio. Ammesso e destinatario di a € 10.001,9 , il Comune ha indetto una manifestazione di interesse per l’individuazione di librerie con codice ATECO principale 47.61, ed eventuali editori locali che siano anche distributori delle proprie edizioni (anche se non possesso del codice ATECO 47.61) localizzate prioritariamente nel territorio del Comune di Locri e in seconda istanza localizzate nel territorio provinciale e regionale, interessate alla fornitura di libri per la Biblioteca comunale di Locri, come previsto dal D.M. n. 267 del 4/06/2020 finalizzato al sostegno del libro e della filiera dell’editoria libraria.

«È un patrimonio importante quello librario e questo bando ha permesso, – afferma l’assessore alle attività produttive Roberta Accursi- non solo al Comune di ampliare la propria biblioteca, ma è stato un sostegno importante all’intera filiera dell’editoria libraria del territorio, in particolar modo un supporto ai piccoli librai che mantengono in vita una attività così importante».

Dopo aver eseguito tutte le procedure, seguite dall’Ufficio Istruzione e Cultura con la responsabile del Procedimento, Emanuela Lombardo, è in fase di liquidazione l’importo destinato alle librerie aggiudicatarie. Sono stati acquistati più di 700 volumi dalle librerie e case editrici del nostro territorio, come previsto nell’avviso. Per l’ampliamento dell’offerta libraria la scelta dei libri è ricaduta su: libri e narrativa per ragazzi, opere di autori calabresi, saggistica, libri sull’Europa e sull’infanzia.

È l’assessore alla cultura Domenica Bumbaca che spiega quale sarà il prossimo impegno, dopo l’acquisto della fornitura dei libri: «I libri acquistati faranno parte del patrimonio e delle raccolte dei libri della biblioteca comunale e saranno destinati ad una specifica area dedicata ai ragazzi, che presto verrà allestita. Inoltre, partirà, appena possibile e compatibilmente alle disposizioni dell’emergenza Covid, un progetto per ragazzi con la collaborazione delle scuole e alcune associazioni del territorio, per favorire la lettura e dare un contributo contro la dispersione scolastica e la povertà educativa. Ci sarà spazio per progetti di lettura dedicati anche alle famiglie e soprattutto si punterà all’informatizzazione e digitalizzazione della biblioteca. Altro progetto sarà destinato ai giovani studenti e lavoratori con una idea che diverrà opportunità formativa e di crescita. Al momento sarà opportuno, ripristinare la sala “G. Incorpora”, che ha subito dopo l’incendio dello scorso novembre. La sala sarà risistemata e si procederà con la nuova catalogazione, archivio ed allestimento. Sarà presto accessibile e fruibile, alla cittadinanza, incrementando i servizi. Presto tutti i progetti dedicati ai giovani, alle scuole e a tutta la comunità saranno avviati per permettere alla città di avere una biblioteca considerata luogo di cultura, formazione e punto di incontro. Si attende, inoltre, di ricevere l’altro finanziamento ( € 10.000,00) a cui il Comune di Locri ha partecipato con l’Avviso Pubblico indetto dalla Città metropolitana rivolto ai Comuni per la concessione di contributi economici finalizzati a sostenere iniziative volte ad arricchire il patrimonio librario e potenziare le dotazioni infrastrutturali delle Biblioteche per l’anno 2020”.

 

Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.