Gio. Lug 29th, 2021
Featured Video Play Icon

Ha lavorato per tanto tempo alla sua opera, l’artista placanichese Vincenzo Franco, riflettendo e meditando su un evento soprannaturale, avvenuto a Santa Domenica di Placanica e destinato a influenzare, positivamente, le sorti di milioni di persone, a livello mondiale. Ci riferiamo all’apparizione della Madonna a Fratel Cosimo, avvenuta, per la prima volta, l’undici maggio 1968. Vincenzo Franco è un poliedrico artista placanichese, classe ‘74. Curioso ed estroverso, ha frequentato il Liceo Artistico Statale di Siderno per poi diplomarsi all’Accademia di Belle Arti di Roma, dove si è specializzato in pittura. Nella capitale, soggetto che torna spesso nelle sue opere, ha lavorato a Cinecittà dove si è occupato, per tanti anni, di pittura scenografica, prima di tornare nella sua terra natale. Qui, in virtù di una inesauribile fonte di creatività e un’innata passione per la grafica, ha continuato il suo percorso formativo frequentando corsi di Grafica Pubblicitaria, Web Designer e Web Master. L’opera che ha voluto donare, recentemente, a Fratel Cosimo, è veramente bella e ricca di significato. Il dipinto, infatti, è una esternazione ed espressione di una sua visione interiore e dei suoi ricordi, dell’esperienza di Nostra Signora dello Scoglio. Del resto, Vincenzo, che si definisce un artista eclettico, ha una notevole profondità morale e artistica. Nella sua vasta produzione è sempre riuscito a spaziare dalla aerografia alla scultura, dalla cartapesta alla pittura decorativa. L’opera donata a Fratel Cosimo, ne è l’esempio, visto che è realizzata, in toto, da lui.

L’artista placanichese, a destra, assieme a Fratel Cosimo. L’opera raffigura il momento della prima apparizione della Madre di Dio a Cosimo Fragomeni (Fratel Cosimo) l’undici maggio 1968.

Non mi abbandonare
Volto_Gesù2.jpg
Facebook Comments
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.