Lun. Ott 3rd, 2022

“Mi trovo molto d’accordo con il primo punto del vostro documento, che è quello dello sviluppo del Sud, materia che troverete corposamente nel programma elettorale di Fratelli d’Italia, perché siamo un partito meridionalista, oltre che nazionale”. La leader di FdI, Giorgia Meloni, apre il suo intervento all’incontro con l’Unione industriali di Napoli soffermandosi sul Mezzogiorno. “Nessuna nazione può crescere alla velocità alla quale l’Italia ha bisogno di crescere in questa fase, con un terzo dei suoi cittadini e due quindi del territorio che non corrono alla stessa velocità del resto della nazione – spiega – è una sfida che riguarda l’Italia e interessa anche il Nord, il Centro e le istituzioni”.

“Risorse spese male”

Meloni non nasconde che sul Sud c’è un problema, che “non è un problema di risorse. Anzi le risorse che tornano indietro o che non vengono spese o vengono spese con una lentezza disarmante, sono moltissime. Cito tutta la questione del Fse e ci sono miliardi e miliardi di soldi che vengono stanziati e non si spendono adeguatamente”.

Per questo, precisa, “nel nostro programma abbiamo chiarito, partendo dal tema del Pnrr, ma non solo per il Pnrr, di voler implementare le strutture esistenti per fare a Palazzo Chigi una struttura ad hoc che possa all’occorrenza far valere i poteri sostitutivi dello Stato, quando a livello territoriale non si dovessero spendere le risorse adeguatamente”. Per Meloni non è possibile, “particolarmente nel Sud Italia, avere risorse che tornano indietro o che non vengono spese, in un territorio in cui c’è un bisogno estremo”.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email
CHIUDI
CHIUDI