Ven. Feb 23rd, 2024

Caos a Paola: Detenuto Aggredisce, Agente Ferito

Continua dopo la pubblicità...


Calura
Testata
AmaCalabria-Banner22-23Febbraio
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Un episodio di violenza avvenuto nella Casa Circondariale di Paola, un carcere in Calabria. Un detenuto di origine rumena, in preda all’ira, ha distrutto la propria cella, causando danni e minacciando di darsi fuoco. Grazie all’intervento immediato della Polizia Penitenziaria, è stato evitato il peggio. Tuttavia, durante il trasferimento del detenuto in un altro reparto, armato di una lametta, ha continuato a minacciare e aggredire il personale di sicurezza. In un momento concitato, un agente è caduto, sbattendo la testa e procurandosi delle ferite.

Il sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria ha denunciato l’ennesima aggressione al personale di servizio in Calabria, sottolineando la gravità e l’inaccettabilità della situazione. Il segretario generale del sindacato esprime solidarietà alle unità coinvolte e sottolinea l’urgente necessità di una riflessione da parte delle autorità sull’attuale gestione delle carceri regionali.

Il testo riporta anche alcune statistiche preoccupanti riguardanti gli eventi critici nelle carceri calabresi, evidenziando la necessità di riforme concrete, come l’espulsione dei detenuti stranieri e la riapertura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Il sindacato sottolinea l’importanza di maggiori investimenti e l’utilizzo di tecnologie per migliorare le condizioni di lavoro del personale penitenziario, che continua a garantire ordine e sicurezza nonostante le difficoltà.

Print Friendly, PDF & Email