Ven. Feb 23rd, 2024

Siamo a fine gennaio e ancora non si è visto nulla. Ormai tanto e l’amore per i bambini che, magari, aspetteranno a febbraio il giorno degli innamorati a far partire l’asilo, e magari con uno slogan “il nostro amore sono i vostri bambini”. Solo passerelle, è questo che fa l’amministrazione comunale di Caulonia. Ricorderete tutti quel bell’articolo, il 27settembre 2023 dell’assessore alle politiche sociali e alle pari opportunità Antonella Ierace, in cui dichiarava che “l’asilo Nido il Sorriso di Focà riaprirà”, e che qualcuno cercava di strumentalizzare anche i bambini della comunità, mentre loro fanno politica con la “P” maiuscola. Pochi giorni dopo ad ottobre, un altro articolo in cui annunciavano che sono aperte le iscrizioni e che erano pronti a “cominciare un altro bellissimo viaggio insieme”. Ci chiediamo se la stazione di partenza era l’asilo nido staranno viaggiando da soli senza meta, visto che i cancelli sono chiusi. Gli stessi affermano che stanno lavorando ogni giorno per dare risposte ai cittadini e al territorio, forse abbiamo frainteso non era la politica con la “P” maiuscola, ma quella delle passerelle con la “P” maiuscola.   L’asilo oltre che di aiuto per molte famiglie, rappresentava lavoro per altre e poteva portare un vantaggio a Focà che era diventata meta anche delle persone che portavano i bambini. Una domanda porrei ai nostri amministratori, se il problema erano i fondi (!), c’erano dei fondi che potevano essere utilizzati per aprire l’asilo, invece che per priorità individuate da loro?? Ricordate che negli anni passati un assessore, poi diventato Sindaco, si batteva per far aprire o meglio aiutava ad aprire centri ludici per garantire l’istruzione ai ragazzi!

Continua dopo la pubblicità...


Calura
Testata
AmaCalabria-Banner22-23Febbraio
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

 Ma cosa è cambiato oggi? Addirittura ricordo che una volta era arrivata a scuola una richiesta di fondi che poi non è passata nel consiglio d’istituto dove anche io facevo parte e siamo stati accusati da qualcuno di bloccare l’istruzione dei bambini. Perché oggi a febbraio non ha fatto partire l’asilo? E anche se aprirà, ormai nel mese degli innamorati, ahimè di amore per il paese resta poco…. Certo la politica e strana, ma come si dice chi tace acconsente. Svegliamoci TUTTI.                                                                                                 Gianpiero Vigliarolo.

Print Friendly, PDF & Email