Sab. Mar 2nd, 2024

La visita del sottosegretario Claudio Durigon della Lega a Reggio Calabria ha preso una piega inaspettata quando, durante una conferenza stampa, ha in maniera spregiudicata rivelato una confidenza fatta dal sindaco di Taurianova, Roy Biasi. Quest’ultimo aveva condiviso con Durigon la notizia che Taurianova sarebbe stata nominata capitale del libro per l’anno 2024. Tuttavia, Durigon ha parlato della nomina pubblicamente ai giornalisti, creando imbarazzo e contrarietà nell’ambiente politico locale, soprattutto nel centro-destra calabrese.

Continua dopo la pubblicità...


Calura
StoriaDiUnaCapinera
Testata
RistoroViandante
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Le dichiarazioni del sottosegretario hanno generato una serie di reazioni e commenti, costringendo persino il governatore della regione Roberto Occhiuto a trattenersi dal fare ulteriori dichiarazioni o complimenti al sindaco Biasi. Il ministro della cultura Gennaro Sangiuliano ha mostrato chiaramente il suo disappunto ed irritazione per la divulgazione prematura della notizia.

Il sindaco Biasi, messo nell’imbarazzante situazione di dover gestire una notizia anticipata, ha scelto di mantenere il silenzio, evitando ulteriori commenti sull’accaduto. Nel frattempo, la comunità di Taurianova si prepara a vivere un anno straordinario, in attesa dell’ufficialità dell’annuncio, che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni.

Nonostante l’anticipo non previsto, l’assegnazione del titolo di capitale del libro per il 2024 sarà comunque motivo di festa e orgoglio per Taurianova, che si appresta a vivere un momento storico e memorabile nella sua storia cittadina.

Giuseppe Mazzaferro

Print Friendly, PDF & Email