Lun. Apr 15th, 2024

La Giornata Nazionale contro lo spreco alimentare che si celebra ogni anno il 5 febbraio, iniziativa nata per sensibilizzare i consumatori, soprattutto i giovani, sulle conseguenze per il Pianeta della dispersione delle risorse alimentari sia per moltiplicare le buone pratiche quotidiane individuali , sicuramente rimarrà indelebile nella memoria degli alunni delle classi 5H e 5I del I.I.S.Marconi i quali, hanno partecipato , grazie al progetto C.A.R.E ( consumo critico e corretti stili di vita, acqua, raccolta differenziata, energia) portato avanti dalla prof.ssa Leonarda D’Agostino. Si è ancora ben lontani da comportamenti virtuosi per quanto riguarda lo spreco alimentare. Ogni anno si buttano in media oltre 50 kg di cibo per abitante. Lo scopo di questo progetto oltre ad evitare la dispersione del cibo è stato anche quello di far fruire delle derrate alimentari gli ospiti della Caritas Diocesana di Locri, che da quanto appreso dalla direttrice Dottoressa Carmen Bagalà, purtroppo, le persone che vivono in condizioni di disagio economico, abitativo e sociale sono in crescente aumento . Le derrate, gentilmente concesse grazie alla collaborazione del Carrefour e Bar 2000 di Locri sono state distribuite dagli studenti alle persone indigenti frequentanti la Caritas. Esperienza che, sicuramente, li ha arricchiti prendendo consapevolezza del fatto che si possono evitare gli eccessi e lo spreco ma anche di quanto sia gratificante e appagante aiutare i bisognosi. Gli studenti del Marconi si sono recati assieme ai professori accompagnatori Prof.ssa Anna Barranca, Prof.ssa Giusy Cosenza, Prof.ssa Leonarda D’Agostino e Professor Francesco Tropiano.

Continua dopo la pubblicità...


IonicaClima
amaCalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Ancora una volta La Dirigente Maria Giuliana Fiaschè assieme al vicepreside Professor Bruno Pelle e a tutta la squadra dirigenziale possono considerarsi orgogliosi per il senso di umanità che pervade la grande famiglia del Marconi.

“ Donare fa sentire più felici noi e gli altri; donando si creano legami e relazioni che fortificano la speranza in un mondo migliore”.

L.D.

Print Friendly, PDF & Email