Ven. Apr 19th, 2024

Spostati i festeggiamenti dal 21 maggio alla data corretta del calendario romano.

Continua dopo la pubblicità...


IonicaClima
amaCalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

La festa di San Vittorio, patrono e protettore di Roccella Jonica, ritorna alle origini. I festeggiamenti religiosi e civili in onore del martire di Marsiglia si terranno infatti il 21 luglio, data prevista dal calendario romano e dal martirologio romano per il santo, e non più il 21 maggio, come avveniva in passato.

La decisione di ripristinare la data corretta è stata presa nel rispetto delle indicazioni del vescovo diocesano, mons. Francesco Oliva, di celebrare le festività liturgiche e civili del santo patrono nella data ufficiale. La stessa data era stata confermata anche dall’Ufficio liturgico diocesano.

A sollecitare il ritorno alle origini erano stati diversi storici e studiosi, con in prima linea l’associazione culturale Roccella com’era, che, sulla base di documenti di archivio, aveva evidenziato come la festa di San Vittorio a Roccella si fosse celebrata il 21 luglio fin dai tempi antichi.

Il 21 luglio, dunque, Roccella Jonica si prepara a vivere una giornata di festa in onore del suo patrono. Le celebrazioni religiose saranno curate dalla parrocchia della Marina, che custodisce una preziosa reliquia del santo e una sacra effige equestre realizzata dall’artista mammolese Rodolfo Del Pozzo. In programma, la solenne concelebrazione eucaristica, la processione per le vie cittadine e i tradizionali festeggiamenti civili.

Il ritorno alla data originaria della festa di San Vittorio rappresenta un momento importante per la comunità di Roccella Jonica, che si ritrova a celebrare il suo patrono con rinnovata devozione e senso di appartenenza.

Print Friendly, PDF & Email