Lun. Giu 17th, 2024

Francesco Cannizzaro, uno dei deputati di Forza Italia, ha sorpreso con la sua posizione di dissenso all’interno del gruppo. Nonostante il suo ruolo di vicepresidente di Fi alla Camera, Cannizzaro ha espresso 198 voti in dissenso rispetto alla linea del suo partito. Questi voti ribelli si sono verificati 94 volte sugli Ordini del giorno66 volte su emendamenti e il resto su altre consultazioni non finali1. È interessante notare che, nonostante questa discrepanza, i voti ribelli di Cannizzaro non riguardano temi particolarmente importanti, come i voti finali o di fiducia. Tuttavia, la sua posizione di dissenso continua a destare attenzione, soprattutto considerando il suo impegno sul territorio calabrese, dove ha reclutato numerosi amministratori per il suo partito.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Tra gli altri parlamentari calabresi, Wanda Ferro e Eugenia Roccella, entrambe di Fratelli d’Italia, si sono dimostrate fedelissime alla linea del partito, con zero voti in disaccordo. D’altra parte, Domenico Furgiuele, deputato della Lega, ha espresso voti ribelli in 41 occasioni su oltre 5.700 votazioni, una percentuale comunque molto bassa1.

In sintesi, Cannizzaro si è distinto per il suo dissenso all’interno di Forza Italia, ma la sua posizione non riguarda i voti cruciali. Nel panorama politico calabrese, sembra che la coesione di Fratelli d’Italia sia stata mantenuta da Ferro e Roccella

Print Friendly, PDF & Email