Mar. Giu 18th, 2024

Dopo una perquisizione domiciliare effettuata nell’abitazione dell’uomo, nonché in un ristorante di cui lo stesso è titolare, è stato rinvenuto circa un etto di marijuana, suddivisa in dosi per la pronta vendita Procedono senza sosta i servizi della Polizia di Stato di monitoraggio della criminalità sul territorio vibonese per il contrasto allo spaccio di droga e di degrado urbano. Nel corso di un servizio finalizzato al contrasto al traffico delle sostanze stupefacenti nella zona dell’hinterland di Tropea, il personale della Squadra Mobile e del Posto Fisso di Tropea della Polizia di Stato hanno sottoposto a controllo un soggetto sospettato di essere dedito allo spaccio. Nello specifico, all’esito di una perquisizione domiciliare effettuata nell’abitazione dell’uomo, nonché in un ristorante di cui lo stesso è titolare, è stato rinvenuto circa un etto di marijuana, suddivisa in dosi per la pronta vendita al minuto o in buste termosaldate sottovuoto, occultate in diversi ambienti sia della casa sia dell’esercizio commerciale. Trovato anche materiale per il confezionamento e suddivisione della droga, come una macchina per il sottovuoto, buste della stessa tipologia di quelle che contenevano la sostanza e coltelli intrisi dello stupefacente, evidentemente adusi alla preparazione della droga. Inoltre – secondo la Polizia – dalla perquisizione domiciliare è emerso come una pistola calibro 9 x 21 di cui risultava regolarmente detentore era mal custodita, inosservando le prescrizioni imposte dalla legge, per cui veniva vincolata a sequestro. L’uomo, all’esito degli accertamenti, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia sia per la detenzione a fini di spaccio sia per l’omessa custodia delle armi.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Print Friendly, PDF & Email