Sab. Giu 15th, 2024

Il questore di Cosenza ordina cerimonie ristrette per il capo di Cosenza e Rende, deceduto a 69 anni nel carcere di Parma, dove era in detenzione 41 bis

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow


Il questore di Cosenza, Giuseppe Cannizzaro, ha ordinato che le esequie del boss Ettore Lanzino, deceduto nel carcere di Parma, si svolgano all’alba e in forma ristretta. La decisione è stata presa considerando la sua figura come uno dei padrini più potenti e influenti dell’Alta Calabria degli ultimi trent’anni, come indicato dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. Lanzino, condannato all’ergastolo per tre omicidi nel Cosentino tra il 1999 e il 2001, era detenuto in regime di 41 bis.

Print Friendly, PDF & Email