Mar. Giu 25th, 2024

Superate le offerte istituzionali, il club di Ballarino e Minniti si assicura il simbolo della squadra calabrese

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow


La Fenice Amaranto ha conquistato il marchio della Reggina 1914, prevalendo su altre offerte, incluso quelle provenienti dal Comune e da Stefano Bandecchi. L’asta, che si è svolta nella stanza del presidente del Tribunale di Reggio Calabria, ha visto la partecipazione di diverse parti interessate. La LFA Reggio Calabria, rappresentata dal patron Nino Ballarino e dal presidente Virgilio Minniti, ha presentato l’offerta vincente di 125mila euro, superando così il requisito minimo di 100.000 euro.

All’evento erano presenti anche il sindaco Giuseppe Falcomatà, insieme a Gianni Latella, il patron e Dg de La Fenice Amaranto, e altre figure importanti del club. Nonostante le offerte concorrenti, la proposta della Fenice Amaranto è risultata la più alta, assicurandosi così il marchio e i beni della Reggina 1914.

Intanto, i tifosi della Reggina hanno annunciato una manifestazione in piazza Duomo nel pomeriggio, con l’intento di esprimere il loro sostegno e orgoglio per essere reggini, indipendentemente dai cambiamenti nella gestione del club.

Print Friendly, PDF & Email