Sab. Giu 22nd, 2024

Il Siracusa, corazzata e seconda in classifica del girone I di Serie D, passa al “De Simone” con una pennellata di Giuliano “Arma letale” Alma contro la LFA Reggio Calabria.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Una gara imballata dal rispetto reverenziale, dal timore e dall’altissima posta in palio che le due compagini si contendevano sul terreno di giuoco.

La squadra reggina nel primo tempo ha cercato di impensierire la squadra aretusea, soprattutto con un tiro di Zucco su cui si è superato Lamberti.

Nella seconda frazione la musica cambia, il Siracusa alza il livello e la squadra di Trocini, purtroppo, soffre altleticamente.

Nonostante tutto, i siciliani non sfondano, nonostante un livello qualitativo alto, servirà e basterà una giocata di livello assoluto per regalare 3 punti fondamentali nella rincorsa costante alla capolista Trapani.

Nella LFA Reggio Calabria da segnalare 4 punti positivi : la coerenza di Trocini, le presenze di Barillà e Adejo, la giovinezza del resto del gruppo che dovrà crescere e il lavoro encomiabile dell’addetto stampa e responsabile comunicativo Giuseppe Praticò.

Lo stesso Praticò sta schermando l’ambiente da futili e inutili polemiche in una stagione che doveva segnare una sola e giusta ripartenza in mezzo a tante difficoltà.

La squadra amaranto tornerà, prima o poi, dove merita di stare.

Print Friendly, PDF & Email