Ven. Giu 14th, 2024

I Carabinieri della Stazione di Cataforio, nell’ambito di mirati servizi finalizzati al contrasto dei reati in materia ambientale, hanno denunciato 2 persone, di età compresa tra i 31 e i 56 anni, sorpresi mentre trasportavano illecitamente a bordo di un autocarro un’ingente quantità di rifiuti e materiale inerte che avevano precedetemene prelevato, in assenza di qualsiasi autorizzazione, da un cantiere edile del paese. L’intervento dei militari ha consentito di interrompere il piano criminoso che sarebbe culminato, molto probabilmente col successivo sversamento dei rifiuti raccolti in aree verdi, pubbliche o private, incrementando in questo modo il fenomeno dell’inquinamento ambientale.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

All’esito dell’attività condotta, i Carabinieri hanno denunciato all’autorità giudiziaria i due uomini per i reati di raccolta e smaltimento dei rifiuti senza la prescritta autorizzazione. L’autocarro utilizzato e i materiali raccolti sono stati posti sotto sequestro.

L’attività di contrasto dei reati in materia ambientale da parte dei Carabinieri è costante e quotidiana. Molteplici, infatti, sono i servizi posti in essere al fine di combattere ogni forma di inquinamento con azioni mirate e selettive, volte a reprimere attività illegali e lo smaltimento illecito di rifiuti, per la difesa della salute dei cittadini e la salvaguardia dei territori.

Print Friendly, PDF & Email