Lun. Giu 17th, 2024

La Procura di Castrovillari chiede il processo per due persone coinvolte nell’incidente avvenuto sul fiume Lao, mentre la giovane era in gita con la sua classe

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

La Procura di Castrovillari ha richiesto il processo per due persone coinvolte nella tragica morte di Denise Galatà, una studentessa diciannovenne, avvenuta il 30 maggio 2023 durante un’escursione di rafting sul fiume Lao a Laino Borgo (Cosenza). Il presidente del consiglio direttivo della società di rafting, Giuseppe Cosenza, e l’istruttore Giampiero Bellavita sono accusati di omicidio colposo. L’udienza preliminare si terrà davanti al Gip di Castrovillari. Secondo la Procura, Cosenza avrebbe violato l’ordinanza comunale, consentendo l’escursione nonostante il divieto a causa di condizioni meteorologiche avverse. La guida, inoltre, avrebbe condotto l’equipaggiamento in modo inadeguato, permettendo la presenza di sole ragazze non esperte, e non avrebbe interrotto la navigazione nonostante le criticità, causando l’incidente fatale.

Print Friendly, PDF & Email