Sab. Giu 15th, 2024

Sono trascorsi pochi giorni dall’avvio dei nuovi collegamenti Ryanair da e per l’Aeroporto dello Stretto di Reggio Calabria e già i bilanci sono più che positivi, ben oltre le attese. Ma è un processo ancora in divenire, ha spiegato il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto che, affiancato dal presidente della Sacal Marco Franchini, ha incontrato a Reggio il ceo di Ryanair Eddie Wilson.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Ryanair sta valutando anche altre possibilità di investimento. C’è l’idea di creare una base per la manutenzione degli aeromobili o in cui ospitare un centro di addestramento per piloti e personale.

“Questo per me sarebbe molto importante – ha commentato Occhiuto – perché renderebbe più strutturale il connubio tra la Calabria e Ryanair”.

“Ho chiesto di valutare la possibilità di aggiungere una rotta per Milano o per Bergamo – ha detto Occhiuto -. Sono davvero felice di vedere l’aeroporto di Reggio così vivo, finalmente, dopo tanti anni. Ringrazio Eddie per il rapporto di amicizia che si è costruito tra Ryanair e la Calabria e che noi vorremmo consolidare. Non è semplice trattare per far venire le compagnie aeree in Calabria”.

C’è una interlocuzione costante, ha aggiunto Occhiuto, “ma mi faccio aiutare molto dalla bellezza di questa terra che ha conquistato Wilson. Stiamo ragionando anche su altre stagioni. L’idea è incrementare ancora i voli su Reggio e la Calabria. Questo dipende, però dalla capacità che avremo di rimuovere alcuni ostacoli. Come ad esempio le addizionali comunali. Su questo si sta impegnando il mio amico Francesco Cannizzaro. Se dovessimo riuscirci i voli saranno certamente di più”. Wilson, al riguardo, ha promesso che aggiungerebbe un secondo aereo base a Reggio Calabria, con la prospettiva di raddoppiare gli attuali collegamenti gestiti dalla compagnia irlandese.

“Oggi – ha detto Wilson – abbiamo appreso con piacere che la Regione farà qualcosa per rimuovere l’addizionale che è semplicemente un peso. Faremo subito un nuovo investimento con un secondo aeromobile basato qui che significa nuove rotte, nuovi posti di lavoro internazionali e nuova connettività anche per il volo di Milano che è necessario. I risultati si raggiungono quando le persone si siedono insieme e iniziano a lavorare”.

“Questo aeroporto – ha ricordato Occhiuto – due anni fa era morto, non c’erano nemmeno voli per Roma e Milano e non c’era nessuna prospettiva. Ho fatto un lavoro molto intenso sia sul rifacimento dell’aeroporto e su
questo ringrazio Franchini che è uno dei migliori dirigenti del settore”.

“L’anno scorso – ha detto Wilson – siamo venuti in Calabria, abbiamo incontrato il vostro presidente ed è stato evidente come ci fosse la volontà di creare un dialogo, che ha portato una realizzazione di una base nonostante le limitazioni tecniche di questo aeroporto dove i piloti hanno bisogno di un trading specifico per operare”.

Alla fine dell’incontro, Wilson ha fatto affiggere una targa nei locali dell’aerostazione dell’aeroporto: “Reggio vola con Ryanair – Il Presidente Occhiuto inaugura la basa Ryanair” con la data di oggi.

reggiotv.it

Print Friendly, PDF & Email