Mar. Giu 18th, 2024

I Dati del Rapporto Bes 2023 Rivelano un Aumento Preoccupante della Povertà e delle Disparità Sociali in Calabria

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Il recente Rapporto Bes 2023, pubblicato dall’Istat per valutare il benessere equo e sostenibile della società, ha sollevato un allarme sul rischio crescente di povertà in Italia, con particolare enfasi sul Mezzogiorno. Il sindaco di Cinquefrondi, Michele Conìa, ha evidenziato che l’approvazione dell’Autonomia Differenziata aggraverebbe ulteriormente la situazione, accentuando i divari territoriali e indebolendo i servizi fondamentali come la sanità, l’istruzione e i trasporti.

Conìa ha illustrato con dati allarmanti la situazione economica della Calabria, sottolineando un aumento significativo della povertà e della privazione sociale. L’inflazione ha eroso i redditi, portando molte famiglie sull’orlo della povertà, con conseguente aumento delle rinunce alle cure mediche per motivi economici. Il fenomeno dei “working poor” si è diffuso, evidenziando la fragilità economica anche tra coloro che lavorano.

Il sindaco ha denunciato un aumento dei prezzi nonostante una riduzione dei consumi, causando un ulteriore stress finanziario per le famiglie. Le famiglie con figli minori e le famiglie straniere sono particolarmente colpite dalla povertà assoluta, con conseguenze drammatiche anche per i minori.

Conìa ha assicurato che continuerà a opporsi all’Autonomia Differenziata, che minerebbe il principio di eguaglianza sancito dalla Costituzione italiana e approfondirebbe le disuguaglianze sociali. Ha promesso di continuare a lottare per i diritti dei cittadini più vulnerabili e per mantenere l’unità del Paese.

Print Friendly, PDF & Email