Mer. Giu 19th, 2024

Scontri tra tifosi: Testimoni riferiscono di aggressioni con sassi e bengala. Politica reagisce: Antoniozzi propone il divieto delle trasferte.

Continua dopo la pubblicità...


JonicaClima
amacalabria
Calura
MCDONALDAPP
InnovusTelemia
stylearredamentiNEW
E120917A-0A80-457A-9EEE-035CEFEE319A
FEDERICOPUBB
CompagniaDellaBellezza00
previous arrow
next arrow

Dopo i disordini verificatisi nei pressi dello svincolo autostradale di Rende-Cosenza Nord, il Questore di Cosenza Giuseppe Cannizzaro ha convocato un vertice con i dirigenti della Polizia di Stato per indagare sull’incidente. Le testimonianze contrastanti riferiscono di tifosi rossoblù che avrebbero attaccato i pullman dei sostenitori giallorossi con sassi e bengala, mentre altre fonti suggeriscono un’iniziale aggressione da parte di supporter catanzaresi contro le forze dell’ordine.

La situazione è rimasta confusa, ma si ritiene che la vicenda sia iniziata con uno scontro tra tifosi, che ha portato ad un caos generale. Carmelo, il direttore del McDonald’s locale, è stato lodato per la sua prontezza nel proteggere i clienti, chiudendo le porte e mettendo al sicuro gli avventori nel ristorante, durante il panico che si è scatenato.

L’evento solleva interrogativi sull’itinerario dei bus che trasportavano i tifosi ospiti, così come sulla gestione della sicurezza nell’area circostante lo stadio. Le autorità hanno confermato tredici feriti e stanno valutando l’adozione di misure disciplinari contro i responsabili.

La politica ha reagito con forza: Davide Tavernise dei Cinquestelle ha denunciato la giornata sportiva rovinata, mentre Alfredo Antoniozzi di Fratelli d’Italia ha espresso la necessità di punire i colpevoli e ha proposto di vietare le trasferte. Entrambi hanno condannato l’episodio come vergognoso e hanno espresso solidarietà alle vittime, sottolineando che la stragrande maggioranza dei tifosi è contraria a comportamenti violenti.

Le indagini sono in corso, supportate dall’analisi dei video di sorveglianza e delle testimonianze, al fine di fare piena luce sugli avvenimenti e adottare le misure necessarie per prevenire simili incidenti in futuro.

Print Friendly, PDF & Email