Mar. Mag 18th, 2021
Il ko con il Gela ha reso ancora più delicata la situazione degli amaranto, agganciati dal Castrovillari. Contro Frattese e Sarnese due sfide cruciali…

La trasferta al cospetto del Gela si è trasformata nell’ennesima caduta stagionale per gli uomini di Galati, in un campionato che ha regalato più delusioni che soddisfazioni alla squadra jonica. Una gara che sotto molti aspetti si può definire quasi rocambelesca, con gli ospiti che hanno colpito ben tre legni nella prima frazione di gioco. A nulla è bastato il gol del momentaneo pareggio di Khanfri, perchè i soliti errori individuali hanno condannato il Roccella allo stop numero quattordici in campionato. Come se ciò non bastasse, la corsa salvezza si è ancor più complicata a causa della ripresa del Castrovillari: i lupi del Pollino, infatti, con i tre punti ottenuti contro la Sarnese hanno agganciato in classifica proprio gli amaranto, i quali adesso devono guardarsi attentamente le spalle.

Il Roccella paga sicuramente l’avvio di stagione sottotono, con prestazioni neanche lontanamente vicine alla sufficienza (vedi la sconfitta casalinga con il Due Torri, ritiratosi dal campionato). Al termine del girone d’andata, sembrava poi che le cose stessero iniziando a funzionare per il verso giusto, anche attraverso risultati importanti come quelli ottenuti in casa contro Cavese e Igea Virtus. Nel volgere di poche settimane però, il momento positivo è tornato nel dimenticatoio, per fare nuovamente posto a domeniche amare, contrassegnate da deficit e sfortuna (vedi  Zampaglione, infortunatosi all’esordio con la maglia amaranto nel match contro la Palmese).

Dando uno sguardo alla zona caldissima, raramente in Serie D la corsa salvezza ha racchiuso un numero così esiguo di squadre: una situazione molto simile a quella dell’attuale Serie A, dove Crotone, Palermo e Pescara hanno quasi svolto un campionato a parte. C’è quindi una notevole differenza, nonché un diverso tasso tecnico, tra le squadre che lottano per i playout e quelle attualmente fuori. Il Roccella ovviamente rientra nella categoria di coloro i quali dovranno tribolare fino all’ultimo respiro per mantenere il massimo campionato dilettantistico nazionale, anche perché il mercato di riparazione attualmente ha visto solo  Ficarrotta, giocatore in grado di cambiare gli equilibri di un match se ben servito, vestire i panni di vero e proprio rinforzo.

All’orizzonte amaranto, si prospettano i due incontri interni con Frattese e Sarnese: 180 minuti fondamentali, per raddrizzare le sorti del club jonico e garantire la quarta stagione di fila in serie D.

 

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.